Viva Bèrghem
Gh’è piö religiù

10 frasi in bergamasco su Bergamo Sex

Polemiche sterili: tanto oggi "Te ’l vèdet despertöt", dicono alcuni

10 frasi in bergamasco su Bergamo Sex
Viva Bèrghem Osio Sotto e Osio Sopra, 25 Agosto 2022 ore 12:04

di Vecchio Daino

L’eterno scontro tra moralisti e libertini quest’anno ha trovato un campo di battaglia già praticato, ma con motivazioni nuove. La polemica è stata infatti rinfocolata perché la nota manifestazione, che peraltro si svolge a Osio Sopra, avrà luogo il 26, 27 e 28 agosto. Ma sappiamo tutti che il primo di questi giorni ricorre la festa di Sant’Alessandro, patrono della nostra città. Ecco quindi che il diavolo e l’acqua santa rinnovano il loro conflitto, quantomeno a parole. Dubitiamo però che il dibattito susciti un qualche interesse nelle sfere celesti.

1. I gh’ìa mia de fàl in chi dé lé


C’è chi ne fa semplicemente una questione di opportunità, e suggerisce un cambio di data tattico che dovrebbe calmare gli animi. Dopo tutto, la praticità è una delle nostre virtù. [Trad.: Non devono farlo in quei giorni]

2. Per chèl che ’l mónd a l’và mal


Qualcuno, probabilmente esagerando, attribuisce i mali del mondo a manifestazioni come questa, che equiparano alla farina del diavolo. Sono argomenti che non stupiscono, perché risalgono almeno al medioevo. [Trad.: Per questo il mondo va male]

3. I s-cècc i vé sö malàcc


La preoccupazione per la corretta crescita della nostra prole è legittima, ma spesso viene contraddetta da atteggiamenti quotidiani che fanno sembrare questo evento un male minore. [Trad.: I ragazzi crescono male]

4. Americanade


Non è tanto il tema che irrita alcuni, ma la provenienza dell’idea che viene attribuita alla nazione che è il simbolo stesso del progresso. Ma non per noi, che da sempre la riteniamo essere fonte di atteggiamenti esagerati e sopra le righe. [Trad.: Americanate]

5. Gh’è piö religiù


Può essere che la religiosità dalle nostre parti non sia più quella di una volta, e che il detto “scherza con i fanti e lascia stare i santi” non abbia più valore. Ma la coincidenza di date tra la celebrazione di un santo e una fiera del sesso non sembra tra le evidenze più preoccupanti. [Trad.: Non c'è più religione]

6. Töcc preostù


Sappiamo bene che la morale a volte è solo di facciata. Per questo ricorriamo all’antico e gustoso epiteto che sembra un accrescitivo, ma in realtà è un peggiorativo. [Trad.: Tutti prevosti]

7. I è mia chès-ce i problémi


Chi mantiene il senso delle proporzioni dà il giusto peso all’evento, e alla polemica correlata. Ci sarebbero cose più importanti, per esempio una pandemia, una guerra vicina e altre cosette. [Trad: Non sono questi i problemi]

8. A l’fà mal a nissü


Le conseguenze della partecipazione a Bergamo Sex non sembrano essere devastanti. C’è chi sostiene che potrebbe provocare la cecità, ma non ci sono evidenze scientifiche in merito. [Trad.: Non fa male a nessuno]

9. Te ’l vèdet despertöt


Del sesso si parla, e si vede, molto. Inutile nasconderci che bastano un click o un tap per accedere a contenuti a confronto dei quali questo evento è un corso per educande. Non è detto che sia giusto, ma è così. [Trad.: Lo vedi ovunque]

10. Gh’è gna de parlàn


Forse hanno ragione quelli che si stupiscono di tanto clamore, e non vedono la ragione di discuterne. Anche perché una delle caratteristiche del nostro patrono è la sua infinita clemenza. [Trad.: Non c'è nemmeno da parlarne]

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter