L’éra issé bèl sènsa òm

10 frasi in bergamasco sulla vittoria della Nazionale di calcio agli Europei

10 frasi in bergamasco sulla vittoria della Nazionale di calcio agli Europei
Viva Bèrghem 15 Luglio 2021 ore 09:30

di Vecchio Daino

Caroselli in città, turbinio di bandiere, clacson in concerto. Anche noi abbiamo vissuto con partecipazione ed entusiasmo il successo dell’Italia nella manifestazione internazionale. Tutto questo però non ci ha fatto rinnegare o dimenticare la nostra indole, che non è certo incline alle chiassose manifestazioni di gioia, anzi. Così, tra familiari e amici, abbiamo distribuito quei commenti acidi che ci rendono unici.

1. A l’me càmbia negót


Non tutti hanno condiviso l’entusiasmo nazionale per la vittoria. Alcuni, com’è tipico per noi, valutano i vantaggi concreti sulla propria vita, concludendo che sono pari a zero. [Trad.: Non mi cambia niente]

2. Öna scüsa per fà casòt


Notoriamente poco inclini a tutte le manifestazioni di gioia che implichino l’emissione di qualche decibel in più, ipotizziamo che gli azzurri abbiano vinto gli Europei con il solo scopo di toglierci il sonno. [Trad.: Una scusa per fare caos]

3. Só contét per i ‘nglés


Tra noi e gli inglesi non corre buon sangue. La verità è che è difficile individuare un popolo che ci stia davvero simpatico, e che spesso pensiamo di essere un’etnia a parte. [Trad.: Sono contento per gli inglesi]

4. L’éra ura


Chi si ricorda la penultima vittoria agli Europei ormai ha i capelli bianchi. È giustificata quindi la constatazione che l’Italia non ha fatto niente di straordinario, anzi. C’è da dire però che per gli inglesi l’attesa continua. [Trad.: Era ora]

5. Gh’è dét dóma ü de Calsinàt


Persino quando sentiamo parlare di un incidente chiediamo subito se tra i feriti c’è qualcuno della nostra terra. Figuriamoci quando dobbiamo in qualche modo fare nostro un trionfo come questo. [Trad.: Ce n'è (in squadra) solo uno (ed è) di Calcinate]

6. Mé tife dóma l’Atalanta


Siamo capaci anche di arrivare a posizioni estreme, dove l’unica squadra del cuore ha i colori nerazzurri e un nome mitologico. Non per niente la chiamiamo Dea. [Trad.: Io tifo solo l'Atalanta]

7. Ol Chiellini a l’gh’ìa de fà ‘l möradùr


Il nostro occhio esperto ha individuato nel granitico difensore e capitano un fisico da potenziale muratore. Braccia rubate all’edilizia, verrebbe da dire. [Trad.: Chiellini doveva fare il muratore]

8. Perché Euro 2020 se m’sé ‘n del vintü?


Attenti ai dettagli, non manchiamo di sottolineare l’incongruenza della data. Anche quando ce ne spiegano i motivi, il nostro animo diffidente non riesce a convincersi del tutto. [Trad.: Perché Euro 2020 se siamo nel 2021?]

9. I éra lé töcc sènsa mascherina


La prudenza fa parte del nostro patrimonio genetico, e molti di noi ritengono sconsiderato l’assembramento di Wembley, e tutti gli altri che ne sono conseguiti. Nel dubbio, meglio restare a casa. [Trad.: Erano lì tutti senza mascherina]

10. L’éra issé bèl sènsa òm


Le nostre regiure non appassionate di calcio hanno accolto la fine degli Europei con un certo rammarico. Non per le vittorie della Nazionale, ma per la protratta latenza del consorte. [Trad.: Era così bello senza mariti]