Viva Bèrghem
Fà saì ‘ndo che te ét

10 frasi sulla montagna in bergamasco

In montagna ci vuole prudenza: "Fà mia ‘l pass piö lóngh de la gamba"

10 frasi sulla montagna in bergamasco
Viva Bèrghem 27 Aprile 2022 ore 11:02

di Vecchio Daino

Quando le nostre vette si liberano dalla neve, i sentieri si riempiono di gitanti più o meno esperti che si cimentano in salite di varia difficoltà. Non sempre però l’atteggiamento e la preparazione sono quelli giusti, e il divertimento diventa un incubo. Come evitarlo? A volte basta il caro e vecchio buon senso, magari condito da un pizzico di orobica prudenza.

1. Cuarciàs zó bé


Il brutto tempo può sorprenderci in ogni momento, quindi è opportuno portare sempre con sé indumenti di scorta. Noi, cresciuti con la regola aurea del gulfì, dovremmo saperlo bene. [Trad.: Coprirsi bene]

2. Dàga ön öcc al tép


Prima di mettersi in cammino è d’obbligo informarsi sulle condizioni meteo, se si vogliono evitare situazioni decisamente spiacevoli. È meglio non partire che non tornare. [Trad.: Dare uno sguardo al tempo]

3. ‘Ndà mai desperté


Le escursioni solitarie possono essere molto romantiche, ma anche molto pericolose. La presenza di un compagno o di una compagna può rendere più sicura, e più piacevole, la nostra scarpinata. [Trad.: Non andare mai da soli]

4. Fà saì ‘ndo che te ét


La prudenza consiglia di informare sempre amici, parenti o gestori di rifugio circa la propria destinazione. Nel malaugurato caso di una disavventura, è una possibilità per accelerare i tempi del soccorso. [Trad.: Far sapere dove vai]

5. Pórtà dré ol telèfono


Anche se ormai il cellulare è diventato un accessorio indispensabile, è meglio verificarne prima lo stato di carica, e tenere presente che in alcune zone, anche sui nostri monti, non c’è proprio campo. [Trad.: Portare il telefono]

6. Mèt sö i scarpe giöste


Le scivolate in montagna si pagano molto care. Per questo sono da evitare ciabatte, infradito, tacchi alti e così via. Sembrerebbe banale, ma la cronaca dimostra il contrario. [Trad.: Calzare scarpe giuste]

7. Fidàs mia del tép


Anche se la giornata sembra soleggiata, c’è da tenere presente che in montagna il tempo può cambiare molto velocemente. Occorre quindi adottare tutte le precauzioni del caso. [Trad. Non fidarsi del tempo]

8. Calculà i ure


Pianificare i tempi di percorrenza serve a evitare, per esempio, di raggiungere la nostra meta quando sta facendo buio, rischiando di non trovare più la strada per tornare a casa. [Trad.: Calcolare le ore]

9. Dàga scólt ai vècc


Ascoltare i più esperti, con i loro consigli su tragitti, tempi e difficoltà del percorso, può evitarci molti fastidi e farci affrontare la nostra gita con la guida di una saggezza antica. [Trad.: Ascolatre i vecchi]

10. Fà mia ‘l pass piö lóngh de la gamba


Ascoltare corpo e mente ed essere consapevoli dei propri limiti serve per non andare oltre, o almeno a farlo in modo ragionevole. A casa c’è chi ci aspetta. [Trad.: Non fare il passo più lungo della gamba]

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter