Da «La tèca béga con té» a...

10 modi bergamaschi per capire se piaci davvero alla tua lei

10 modi bergamaschi per capire se piaci davvero alla tua lei
15 Maggio 2017 ore 05:00

Se gli uomini della nostra terra sono, tutto sommato, ingenui e poco inclini alle schermaglie amorose, le donne non mancano di dimostrare anche in questi frangenti il loro spirito pratico e la tendenza a programmare il futuro. Considerata anche la loro superiore capacità di dissimulazione, cerchiamo di aiutarci elencando dieci segnali inequivocabili del suo interesse. Spassionato, s’intende.

 

1) La tèca béga con té

Non si tratta di vere e proprie liti, ma di occasioni per testare la vostra predisposizione al confronto. Una dote che diventerà fondamentale nel corso dell’eventuale convivenza. [Trad. Litiga con te]

 

 

2) La arda de  ön’ ótra banda

Come ci hanno insegnato al catechismo, anche le omissioni contano. Se quindi la ragazza dei vostri sogni distoglie lo sguardo quando v’incontra, forse non vi odia, anzi vi ama. [Trad. Guarda da un’altra parte]

 

 

3) La grigna per ol negót

Siete narratori di barzellette meno che discreti e lei scoppia a ridere ancora prima della fine? L’avete conquistata. Attenzione però. Dal ridere con voi a ridere di voi il passo è breve. [Trad. Ride per niente]

 

 

4) La öl saì la ràa e la fàa

Se, nonostante il vostro ostinato mutismo, lei vi sottopone a un terzo grado che vorrebbe esplorare i più reconditi recessi della vostra vita presente, passata e futura, l’interesse è più che certo. [Trad. Vuole sapere la rava e la fava]

 

 

5) La te domanda de ‘mpià e la föma mia

Questo è solo uno degli apparentemente innocui approcci che sono un’abile esca per attirare la vostra attenzione e stimolare il contatto psichico e fisico. Girate sempre con un accendino, anche se non fumate. [Trad. Ti domanda di accendere e non fuma]

 

 

6) La dis che te sté bé col capèl

Consapevoli di non essere campioni di eleganza, rimaniamo sorpresi e sconcertati da un improvviso complimento sul nostro abbigliamento. Ed è esattamente l’effetto desiderato. [Trad. Dice che stai bene col cappello]

 

 

7) Ghe piàs l’Atalanta

Anche una passione sportiva condivisa può esser un buon punto di partenza per una relazione affettiva. Fa niente se poi scoprite che lei ignora anche le basi del calcio. [Trad. Ama l’Atalanta]

 

 

8) La se ‘nfurma sö la tò murusa

Innanzitutto la prudente donna bergamasca vuol  sincerarsi della presenza di una fidanzata, presente ma anche passata, perché “murusa ègia l’è mai frègia”, i vecchi amori non si scordano mai. [Trad. Si informa sulla tua fidanzata]

 

 

9) La fà la bambossèla

L’eccessiva ilarità o il contegno non rigoroso sono infallibili cartine di tornasole. Si tratta di un tentativo di seduzione che, se andrà a buon fine, avrà come contrappasso lunghi anni di musi lunghi come la coda delle valli alla domenica. [Trad. Fa la stupidella]

 

 

10) La sirca de capì se te sé ü lendenù

Le domande lasciate cadere come per caso sulla vostra attività o sul vostro piano di studi non sono mai curiosità innocenti. La lungimirante orobica sta già pensando a una decisione irreversibile. E a una pensione reversibile. [Trad. Cerca di capire se sei un lazzarone]

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia