Menu
Cerca
È come entrare in una nuvola

ArtElier in via Borgo Palazzo Dove gli oggetti cambiano d’abito

ArtElier in via Borgo Palazzo Dove gli oggetti cambiano d’abito
Viva Bèrghem 31 Ottobre 2014 ore 15:58

artelier fotografo devid rotasperti (31)

 

Un negozio dove i mobili cambiano d’abito e trasformano il proprio aspetto, colorandosi di allegria e novità. ArtElier è un luogo davvero singolare dove mobilio d’epoca e antichi oggetti diventano signore eleganti che si rifanno il trucco. C’è chi abbandona l’austerità per diventare un elemento d’arredo color cipria, chi viene ridipinto di bianco, perché si trasformi in uno specchio in perfetto stile shabby chic.

Autrice di queste trasformazioni è Elisa Alghisi Manganello, una giovane trentaseienne che ha deciso di abbandonare il lavoro in Banca per dedicarsi al suo grande amore: la decorazione pittorica. «Con il pennello e i colori trasformo complementi per la casa, dalla lavagnetta per la spesa al portaoggetti elaborato con tecniche particolari, perché diventi un elemento d’arredo – racconta la decoratrice –. Amo cambiare aspetto alle cose, dar loro una nuova vita ed insegnare quest’arte che trasforma vecchi mobili in elementi particolarmente chic!».

12 foto Sfoglia la gallery

Animo artistico che si contrappone alla laurea in Matematica, Elisa è una ragazza solare, felice di aver cambiato rotta, tanto che quando racconta il suo mestiere trabocca di felicità. Ogni giorno decora, rinnova, dà quel tocco in più che personalizza ogni soggetto. Partecipa a fiere di settore, incontra le persone, invita i clienti a portare i mobili la mattina, per decorarli insieme a lei. Una bellezza condivisa che non dà solo nuova luce al mobile, ma anche a chi, attraverso un’attività artigianale, sperimenta nuove capacità e la gioia intatta di una nuova passione.

Un vero successo, quello del piccolo negozio, vista la clientela variegata che ad Elisa chiede consigli, porta mobili antichi, ritira un nuovo elemento d’arredo sistemato secondo la tecnica del decoupage. Il messaggio è semplice: per cambiare l’arredamento non serve acquistare necessariamente mobili nuovi. Basta un barattolo di colore, qualche pennello e tanta creatività per far sì che l’arredamento vibri di luce nuova.

16 foto Sfoglia la gallery

Allora, presso ArtElier, il suo negozio in via Borgo Palazzo 19c a Bergamo, sono attivi corsi per imparare le tecniche e i trucchi necessari ad un buon restyling del mobile. Un esempio? «Di recente ho decorato una severa consolle di legno con due cassetti intarsiati, trasformandola in un mobile in stile shabby chic – continua Elisa –. Oppure ho dipinto una vecchia toletta di rosa, dandole un’aria nuova, un po’ civettuola e decisamente femminile». I prossimi corsi per imparare quest’arte sono fissati sabato 8 novembre, per il corso base di decorazione del mobile, e domenica 9 novembre, dove Elisa insegnerà agli iscritti l’arte della decorazione country-chic.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli