partita al cardiopalma

Caloni Agnelli vince al tie-break ma lascia un po’ l’amaro in bocca

Caloni Agnelli vince al tie-break ma lascia un po’ l’amaro in bocca
17 Ottobre 2016 ore 10:16

La Caloni Agnelli Bergamo torna da Reggio Emilia con una vittoria al tie-break ma, come sette giorni fa, è un bottino che lascia un retrogusto amaro. Già, perché, proprio come nella gara d’esordio contro Civita Castellana, la formazione di Graziosi si mostra incapace di chiudere il match quando sarebbe maggiormente opportuno. Nella prima giornata i bergamaschi, avanti 2-0, si fecero rimontare e superare dal club viterbese, e anche ieri, dopo essere stati in situazione di doppio vantaggio, non sfruttano la ghiottissima occasione vincere in quattro set – e ritornare alla base con tre punti – ma si devono accontentare di un’affermazione al tie-break con un finale al cardiopalma.

8 foto Sfoglia la gallery

Insomma, in casa Caloni il bicchiere è ancora una volta pieno solamente a metà, con il rammarico – soprattutto per aver gettato alle ortiche una quarta frazione letteralmente dominata – che prende ancora una volta il sopravvento, a dispetto di una buonissima prestazione nelle fasi iniziali, che lasciava presagire ben altro risultato. Ma del resto, come affermato anche da mister Graziosi al termine dell’incontro, questi sono due punti che vanno visti con ottimismo, concentrandosi sul fatto che a Reggio Emilia l’Olimpia è stata capace di trovare energie mentali e lucidità nei momenti decisivi del tie-break, fattore che, contro Civita Castellana, era invece mancato.

4 foto Sfoglia la gallery

L’avvio di Bergamo – in campo con la diagonale Piazza-Hoogendoorn, Pierotti e Cavuto in posto quattro, Luppi e Cioffi al centro e De Angelis libero – è dei migliori. Un muro di Cioffi vale il primo allungo (7-10), Reggio Emilia – schierata con Soli in cabina di regia, Kody opposto, Miselli e Cargioli centrali, Dolfo e Silva schiacciatori e Morgese libero – rimane in scia ma non riesce ad impensierire la Caloni. I tre martelli bergamaschi sono sufficientemente incisivi e trascinano la propria squadra al 22-25. Medesimo copione anche nel secondo parziale con la banda Graziosi abile a volare sul +5. Questa volta però agli emiliani riesce l’aggancio (17-17), ma ancora Hoogendoorn, Cioffi e tre errori avversari confezionano lo 0-2 (20-25).

4 foto Sfoglia la gallery

Nel tentativo di riaprire il match Costi inserisce Suljagic per un Miselli, la Caloni resta in gara fino al 13-13, poi cala progressivamente fino al 25-21. Dopo il momento di calo del terzo set, nel quarto Bergamo torna a essere quella dei primi due: Pierotti e Cioffi timbrano il l’11-13, poi Hoogendoorn allunga 14-18 e la squadra gestisce fino al 20-24. Fine dei giochi? Tutt’altro. Capitan Luppi e compagni sciupano quattro match-ball e si ritrovano superati 27-25, con l’incubo tie-break da affrontare ancora una volta. La Caloni mantiene i nervi saldi (3-5; 7-10; 10-12) con Luppi a siglare il 12-14. Reggio Emilia torna in corsa, ma questa volta il martello olandese – altri 28 punti a referto dopo i 39 del debutto – si rivela decisivo realizzando il muro che vale il 15-17 e la prima vittoria in A2 del sodalizio bergamasco.

 

Conad Reggio Emilia-Caloni Agnelli Bergamo 2-3
(22-25, 20-25, 25-21, 27-25, 15-17)
Conad Reggio Emilia: Suljagic 4, Norbedo 3, Miselli 3, Soli 3, Dolfo 21, Cargioli 13, Beccaro, Bevilacqua, Kody 29, Rossatti 1, Silva 7, Morgese (L). All.: Costi.
Caloni Agnelli Bergamo: Luppi 11, Innocenti, Marsili, Pierotti 10, Cavuto 12, Cioffi 9, De Angelis (L), Carminati, Hoogendoorn 28, Gamba, Piazza 2. Non entrati Franzoni, Erati. All.: Graziosi. Arbitri: Massimo Piubelli e Maurizio Nicolazzo
Durata set: 29′; 30′; 27′; 37′; 22′. Totale: 145′
Note: spettatori 654. Muri 14-11, aces 6-2, errori in battuta 23-14

Risultati 2^ giornata
Ceramica Globo Civita Castellana-Sol Lucernari Montecchio Maggiore 1-3 (25-23, 19-25, 19-25, 18-25)
Conad Reggio Emilia-Caloni Agnelli Bergamo 2-3 (22-25, 20-25, 25-21, 27-25, 15-17)
Centrale del Latte McDonald’s Brescia-VBC Mondovì 3-1 (25-19, 21-25, 25-15, 25-22)
Materdominivolley.it Castellana Grotte-Pool Libertas Cantù 1-3 (17-25, 25-23, 21-25, 23-25)
Monini Spoleto-Videx Grottazzolina 3-2 (22-25, 25-16, 20-25, 25-20, 15-12)

Classifica
Sol Lucernari Montecchio Maggiore 6, Pool Libertas Cantù 5, Videx Grottazzolina 4, Centrale del Latte McDonald’s Brescia 4, Monini Spoleto 3, Caloni Agnelli Bergamo 3, VBC Mondovì 2, Ceramica Globo Civita Castellana 2, Conad Reggio Emilia 1, Materdominivolley.it Castellana Grotte 0.

Prossimo turno – 3^ giornata
Sabato 22 ottobre 2016, ore 20.30
Pool Libertas Cantù – Ceramica Globo Civita Castellana
Domenica 23 ottobre 2016, ore 18.00
VBC Mondovì – Sol Lucernari Montecchio Maggiore
Centrale del Latte McDonald’s Brescia – Videx Grottazzolina
Materdominivolley.it Castellana Grotte – Conad Reggio Emilia
Caloni Agnelli Bergamo – Monini Spoleto

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia