Motivo di orgoglio

Ci sono due firme di BergamoPost nella top ten della Fiera dei Librai

Ci sono due firme di BergamoPost nella top ten della Fiera dei Librai
Viva Bèrghem 02 Maggio 2017 ore 11:06

La forza di BergamoPost, portale prima e settimanale poi, sta nella capacità di offrire uno sguardo spesso diverso su Bergamo. Differente, meglio, e di qualità indiscutibile. Lo può fare grazie a firme di spessore. Capaci di eccellere anche quando non si misurano semplicemente con la rubrica o l'articolo di approfondimento. Quando approdano al medium più alto e compiuto per l'espressione letteraria, cioè: il libro. Fa piacere, poi, se quegli approdi hanno un esito felice tra i lettori: vendono, e piacciono, perché in ambito locale il passaparola è fondamentale per il successo di una prova editoriale. Ci fa gonfiare il petto d'orgoglio, dunque, che nella top ten dei libri più venduti alla Fiera dei Librai sul Sentierone - e complessivamente di volumi ne sono andati 25mila, non poche decine - ci siano, al settimo posto, Animali mitologici bergamaschi di Ezio Foresti (Sestante), e, all'ottavo, Bergamo scolpita di Marcella Cattaneo e Tosca Rossi (Grafica e Arte).

4 foto Sfoglia la gallery

Animali mitologici Bergamaschi, è scritto da Vecchio Daino, al secolo, appunto, Ezio Foresti, con le illustrazioni del Toma, Emanuele Tomasi. Foresti cura gli spassosi decaloghi in bergamasco pubblicati ogni giovedì sul nostro sito. Oltre a una rubrica su modi di dire più immaginifici del nostro dialetto sul settimanale cartaceo. Il volume è un compendio del meglio uscito finora dalla mente fervida di Ezio Foresti e dalla matita fantasiosa di Emanuele, è lungo il giusto: 106 pagine di insulti divertenti, di figure a metà tra la letteratura e la quotidianità, decaloghi dialettali nei quali ognuno di noi può ritrovarsi. Contiene inoltre la prefazione del nostro direttore, Ettore Ongis.

Bergamo Scolpita. Percorsi nella storia di Bergamo attraverso le voci delle sue pietre è la nuova e inedita guida storico artistica di Città Alta e dei Colli attraverso targhe, lapidi, iscrizioni, stemmi, bassorilievi, sculture e monumenti che corrono sulle pareti della città. Testimonianze di pietra conservate nel tempo e custodi della nostra memoria storica. 54 schede disposte secondo una sequenza ragionata, utile a tracciarne un percorso che si snodi attraverso le vie e i vicoli soligni, con l’intento di rivisitare luoghi frequentati abitualmente, ma distrattamente vissuti e meno noti, seppure ricchi di testimonianze. Tosca Rossi, una vera autorità in materia di turismo culturale e artistico a Bergamo (è cultore della materia all'Università di Bergamo; collabora e ha collaborato a diversi progetti per il rilancio del turismo, anche per il Comune; ha numerose pubblicazioni alle spalle), ci offre ogni settimana, sul sito, percorsi originali, talvolta trasversali e inediti, ben documentati, tra le bellezze della nostra città e non solo.

Una fiera con 175mila visitatori. La 58esima edizione della Fiera dei Librai Bergamo ha avuto un grande successo di pubblico, confermandosi una delle rassegne di settore tra le più importanti a livello nazionale: più di 175mila visitatori in 17 giorni di manifestazione e oltre 25mila libri venduti (21.600 nel 2016), tra gli oltre 50 mila titoli di romanzi, saggi e volumi per ragazzi offerti ai bergamaschi. Un bilancio positivo, in aumento rispetto alla precedente edizioni (165mila nel 2016). In testa alla classifica delle vendite quest’anno si posiziona l’offerta editoriale dedicata ai bambini e ragazzi con il 25% (22% nel 2016), confermando la tendenza nazionale in cui i libri per ragazzi sono meglio in salute di tutti gli altri generi editoriali; a seguire la narrativa, che in linea con la precedente edizione ha fatto registrare una richiesta di volumi pari al 23%; in salita l’area dedicata alle occasioni con un 17% (15% nel 2016); quasi a pari merito seguono la saggistica con il 13% e la manualistica con il 12%; chiude la classifica l’editoria locale con il 10% di richieste (9% nel 2016).

La classifica dei libri più venduti. Al primo posto Quasi niente di Mauro Corona e Luigi Maieron (Chiarelettere); secondo per  La paranza dei bambini di Roberto Saviano (Feltrinelli); terzo Little Bergamo di Barbara Baldin e Sara Noris (Cobalto, ne abbiamo parlato la scorsa settimana qui); quarto Escursionismo nelle valli bergamasche di Stefano D'Adda; quinto 30 luoghi verdi del cuore in provincia di Bergamo (E-Qua Ed.); sesto Storie della buonanotte per bambine ribelli di Francesca Cavallo ed Elena Favilli; settimo Animali mitologici bergamaschi di Ezio Foresti (Sestante); ottavo Bergamo scolpita di Marcella Cattaneo e Tosca Rossi (Grafica e Arte); al nono posto In montagna con i bambini di Roberto Cremaschi (Publistampa); decimo Contro venti e maree di Enrico Letta (Il Mulino); undicesimo L'Estate fredda di Gianrico Carofiglio (Einaudi); al dodicesimo posto chiude la classifica L'amore che mi resta di Michela Marzano (Einaudi).