Sabato in Largo Belotti

Ciclopi Race tra le vie di Bergamo Una caccia al tesoro su due ruote

Ciclopi Race tra le vie di Bergamo Una caccia al tesoro su due ruote
Viva Bèrghem 19 Settembre 2014 ore 06:40

Quello di sabato 20 settembre non sarà un comune pomeriggio per Bergamo. Perché tra le vie della città, in sella alle loro biciclette, sfrecceranno i concorrenti della terza edizione della Ciclopi Race, la gara organizzata da Comb Studio e patrocinata dal Comune di Bergamo che, unendo sport e cultura, vuole promuovere, in occasione della Settimana della Mobilità sostenibile, l’utilizzo della bici come mezzo urbano.

Un mix fra sport, sensibilità ambientale e cultura, dunque, che avrà le sembianze di una caccia al tesoro, dove i premi da scovare saranno luoghi curiosi e simbolici della Città dei Mille. Tutti – cittadini e non – sono invitati a prendere parte alla competizione su due ruote per scoprire e riscoprire il territorio di Bergamo, senza restrizioni di età né di predisposizione atletica. Tra i concorrenti, divisi nelle categorie Hero e God, verranno premiati, alla fine della gara, i vincitori delle tre categorie: uomini, donne e  non bergamaschi. Il primo classificato riceverà un telaio Pelizzoli e per gli altri concorrenti saranno offerti premi targati Bianchi e Suntrading.

4 foto Sfoglia la gallery

Le regole del gioco. Prima di incominciare, a tutti i partecipanti sarà consegnata una mappa della città, appositamente creata per l’evento. Sulla cartina ogni ciclista dovrà riuscire, decifrando gli indizi a disposizione e risolvendo quiz culturali, a rintracciare le mete successive da raggiungere (i check point) per poter proseguire nel percorso. La velocità, dunque, non sarà sufficiente a farvi guadagnare il primo posto sul podio: serviranno abilità, conoscenza e, perché no, un po’ di fortuna. Anche se le domande riguarderanno Bergamo, l’invito è ovviamente esteso anche ai “forestieri”: ciò che conta è che ognuno porti con sé la voglia di pedalare, di giocare e di scoprire. Necessario, tuttavia, anche il buon senso: le strade della città non saranno chiuse al traffico e per questa gara c’è bisogno di molta attenzione: tutto sommato non sarà altro che una riproposizione in scala aumentata della gara alla sopravvivenza che gli amanti delle biciclette devono affrontare quotidianamente.

Le origini della gara. Questa tipologia di competizione è nata diversi anni fa, quando a cavallo tra gli anni ’90 e i 2000 hanno preso vita le Alley Cat Race, manifestazioni ciclistiche underground rivolte a una ristretta nicchia di partecipanti. Ora che l’utilizzo della bicicletta è alternativa all’auto per un numero sempre crescente persone, i Ciclopi hanno pensato di estendere l’iniziativa ad un bacino più ampio e variegato di concorrenti. Ed ecco quindi che è nata la Ciclopi Race.

4 foto Sfoglia la gallery

Come (e dove) partecipare. Il ritrovo era previsto per le 13.30 in Largo Belotti. La gara è partita dal Sentierone alle 15, nel cuore della città, nei pressi dell’Officina Edoardo Bianchi, dove è stato possibile mettere a punto il proprio mezzo, ed essere riforniti d’acqua e di gadget. A fine gara, le premiazioni sono avvenute presso il parco dell’Edoné, cui è seguito un rinfresco.

Per informazioni: info@combstudio.it / (+39) 349.6104465

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità