Tra parchi, escursioni ed eventi

Estate a Bergamo con i bambini Dritte su cosa fare e dove andare

Estate a Bergamo con i bambini Dritte su cosa fare e dove andare
28 Luglio 2016 ore 05:30

Foto in copertina Art2night Bergamo.

 

Quando la scuola chiude è tempo di vacanza. Chi va al mare, chi in montagna e chi resta in città, impegnato con i compiti delle vacanze, magari dopo aver trascorso la mattina ad uno dei Cre che offrono le strutture oratoriali, comunali o private! E quando finiscono, che fare con i bimbi, soprattutto nel weekend, dato anche il tempo che pare essere pazzerello? Ma di tutto e di più!

 

All’aria aperta: parchi e vie del verde

primavera a bergamo foto devid rotasperti (3)

In primo luogo, in estate si sente l’esigenza di stare all’aria aperta e per questo non c’è problema, i parchi cittadini sono tantissimi e ben attrezzati: Parco Suardi, Parco Caprotti e Parco Frizzoni in Bergamo Bassa. Parco S. Agostino, Parco della Rocca (parzialmente agibile e per i cannoni serve aspettare l’autunno) e Giardino La Crotta in Bergamo Alta. Infine non dimentichiamoci del Parco Turani di Redona, dotato di un’attivissima ludoteca, vero polo d’attrazione per molti bambini. Ma su tutti, forse, vince la Greenway, vero e proprio polmone verde metropolitano, posto all’imbocco della Valle Brembana, in cui è bello andare a piedi, in bicicletta, con lo skate e anche in compagnai dei nostri amici a quattrozampe.

 

Bergamo Estate

Bergamo Estate 2016

Oppure… Bergamo Estate! Il palinsesto è sempre ricchissimo di attività, visite guidate ed intrattenimenti di ogni tipo divertenti e culturali allo stesso tempo, quindi a voi la scelta: nei parchi o nei musei, sotto il sole o alla luce delle stelle. Sono molte le iniziative per riscoprire la città con allegria.

 

C’era una volta Bergamo

Bg

La città in sé offre molto ai bimbi, la cui fantasia vola alta tra torri e mura, castelli e prati, sotterranei e scalette. Luoghi carichi di storia, da declinare nella versione estiva e lontano dai banchi di scuola! Tutto può divenire una favola, da raccontare agli amici ai cuginetti ai fratelloni maggiori ai nonni, per portarli alla scoperta dei tesori della città.

 

Il trenino Gulliberg

Gulliberg

Certo, ma per partecipare a tutte queste belle iniziative serve lasciare l’auto e imboccare una delle tante possibilità che la nostra città offre per raggiungere Bergamo Alta, dove si trova il fulcro degli intrattenimenti cittadini per i bimbi (piazza Vecchia e il portico del palazzo della Ragione) con giocolieri, mimi, musici e tanto altro ancora. Quindi, come risalire il Viale delle Mura? Con Gulliberg, il trenino rosso fiammante di ATB. Nei mesi estivi fa la spola da Piazza Mercato delle Scarpe a Colle Aperto, percorrendo il Viale delle Mura. Un viaggio divertente ed economico: i bimbi fino a 12 anni, accompagnati da adulto pagante, viaggiano gratis. È adatto proprio a tutti e molte volte, a scrutare i volti dei passeggeri, non sapremmo dire chi di loro si diverta di più, se grandi o piccini!

 

Scalette e funicolari

Scorlazzino 1

Se invece vogliamo tener fede alla tradizione per i più ginnici restano sempre le numerose scalette dai 1000 gradini, oppure la vecchia (in senso affettivo) funicolare, che offre ben due scelte: portarsi dal piano al colle (Funicolare Città Alta) o dal colle ai colli (quelli attorno e da San Vigilio).

 

L’era glaciale: un mammut a Bergamo

mammut

Se proprio non trovate nulla nel cartellone estivo, allora una valida alternativa restano i musei civici, dove imparare divertendosi! Provate a chiedere ai vostri bimbi: dove è il mammut in Città Alta? Per chi è o è stato in età scolare, la risposta è assicurata! Chi ancora non conosce il pachiderma che accoglie i visitatori al primo piano del Museo Civico di Scienze Naturali Enrico Caffi in Piazza della Cittadella? Oltre a lui, il polo museale porta alla scoperta del mare di Bergamo e della fauna che in tempi antichi popolava il territorio dove scorrazzavano feroci dinosauri. C’è anche la possibilità di fare molte esperienze tattili, per poi percorrere i corridoi e scoprire…

 

Reperti antichi e collezioni avventurose

pag_486

… Un mondo oltreoceano, fatto di maschere scudi e antichi riti provenienti da Asia America ed Africa, in parte ritrovati anche da un nostro celebre conterraneo, Costantino Beltrami, l’esploratore che, con coraggio e tenacia, si è spinto fino alle fonti del Mississipi e da quei luoghi ci ha portato a casa una canoa, impermeabili e abiti, babbucce e copricapi indiani.

 

Cannoniere e Fontana del Lantro

Le Mura di notte - Luca Caslini

Se invece vi intrigano i luoghi sotterranei, bui e carichi di mistero, allora le cannoniere delle mura di Bergamo, quelle di San Giovanni e Michele, e la Fontana del Lantro fanno per voi!

 

Torri, che vertigine!

Piazza Vecchia 01

Per chi non soffre di vertigini, imperdibile è la salita a piedi (230 scalini) o in ascensore della Torre Civica, affettuosamente chiamata Campanone, da dove la vista è impareggiabile. Anche la torre di Gombito è raggiungibile esclusivamente a piedi (263 scalini) nel suo punto più alto, da dove la vista spazia in maniera stupefacente dai colli al piano. Ma in lontananza cosa si avvista?

 

Le Cornelle e Minitalia

Al Parco delle Cornelle

Verso nord ovest il Parco Faunistico Le Cornelle nel territorio di Valbrembo (pappagalli esotici, orsi polari, tigri feroci e centenarie tartarughe giganti, un enorme elefante e piccoli pesci), mentre puntando lo sguardo verso la metropoli milanese, a pochi km da Bergamo c’è Leolandia, un parco divertimenti tutto da scoprire. A Leolandia si può ammirare anche tutta l’Italia in miniatura con i monumenti più significativi.

 

La app Bergamo Kids

screen520x924

Non avete trovato l’ispirazione giusta? Non c’è nulla che credete possa intrattenere a sufficienza il vostro bimbo? Allora scaricate l’app Bergamo Kids del Comune di Bergamo o richiedete il quadernetto dedicato (attenzione, è andato a ruba): potrete risolvere con i vostri pargoli i diversi quesiti e gli indovinelli storici dedicati alla città, che anche voi vedrete con altri occhi, a spasso dal Sentierone alla porta di Sant’Agostino, lungo le mura fino al castello di San Vigilio. Buon divertimento!

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali