Dal sito alle adozioni

Sei cose utili e folli che si fanno per aiutare i gatti bergamaschi

Sei cose utili e folli che si fanno per aiutare i gatti bergamaschi
20 Settembre 2016 ore 07:00

Quali sono le cose più stravaganti che saremmo disposti a fare per aiutare i nostri beniamini a quattro zampe? Alcuni privati cittadini di Bergamo e provincia, amanti degli animali, si sono organizzati per catturare e dare in adozione i gatti che vivono per la strada. Molti di questi volontari da diversi anni operano sul nostro territorio e hanno promosso alcune iniziative per aiutare i mici bisognosi a trovare una famiglia.

 

1) Salvare i gatti dalla strada

Questa è la prima cosa da fare per evitare che i nostri beniamini vadano incontro a morte certa finendo sotto una macchina o morendo di fame e di stenti. I volontari, organizzati in gruppi, recuperano i gatti senza un padrone, utilizzando all’occorrenza dei gabbioni con del cibo per la loro cattura. Gli animali vengono poi trasportati nelle case dei volontari in attesa di essere visitati da un veterinario.

 

2) Sterilizzazione delle colonie

Importantissimo per limitare lo svilupparsi del fenomeno del randagismo e dell’abbandono è sterilizzare le colonie feline, anche per evitare sovrappopolamento o la diffusione di malattie veneree trasmesse per via sessuale come la FIV e la FeLV (Aids e leucemia felina), molto frequenti tra questi animali. I gatti, una volta catturati dai volontari, vengono fatti sterilizzare da veterinari di fiducia a spese dei privati stessi. Si calcola che siano circa 300 i gatti sterilizzati ogni anno, con una spesa non indifferente. Fondamentale è anche l’attività che i volontari svolgono di educazione alla sterilizzazione. Per combattere il randagismo e evitare la sofferenza di centinaia di gattini e di gatti adulti è infatti l’unica soluzione. Molti proprietari di animali non lo sanno ed è compito dei volontari informarli sulla questione, oltre a fornire indicazioni utili sul comportamento da adottare nei confronti dei nostri amici coi baffi.

 

3) Lotteria per provvedere alle cure mediche

Una delle ultime novità che i volontari hanno escogitato per aiutare i mici che soffrono di patologie che richiedono cure veterinarie particolarmente costose è la lotteria, iniziativa questa gestita in particolare da una delle volontarie attiva sul territorio, Katia Belotti. Un numero acquistato corrisponde a una donazione per aiutare i gatti malati, con estrazione finale di premi in palio.

 

4) Ricerca di affidatari per svezzamento e stalli momentanei

Purtroppo succede infatti che gattini anche di pochi giorni si ritrovino senza mamma gatta e rischino quindi di morire di fame se non vengono allattati. Le volontarie intervengono quindi affidando i cuccioli a “balie umane” che provvedono al loro svezzamento. Anche i gatti più grandi tolti dalla strada trovano uno stallo momentaneo presso le abitazioni delle volontarie prima di essere adottati. Una volta che i gatti vengono recuperati dalla strada e curati, hanno bisogno infine di trovare una famiglia. I volontari hanno proprio il compito di trovare loro un padrone che li accudisca con amore. Importantissima per trovare una famiglia adatta ad ogni micio bisognoso è la gestione delle telefonate per fissare appuntamenti con gli utenti interessati all’adozione di un gatto.

 

5) Organizzazione di cene benefiche

Periodicamente vengono organizzate cene benefiche e aperitivi rivolti a tutti, volontari e persone interessate, il cui ricavato viene utilizzato per la raccolta di cibo e medicinali per i gatti salvati dalla strada. La località in cui si svolge la cena o l’aperitivo cambia di volta in volta, come Bergamo, Curno o Villongo. Il terremoto che ha da poche settimane colpito il centro Italia ha reso orfani anche molti animali domestici come cani e gatti, che si sono ritrovati senza più un padrone. I volontari hanno quindi provveduto, anche tramite le cene benefiche, a una raccolta di cibo, in attesa di trovare una nuova casa a cani e gatti terremotati.

 

6) Il sito Gatti di Bergamo

gatti-bg

Ogni giorno le volontarie aggiornano il sito Gatti di Bergamo per pubblicare foto di nuovi micetti in cerca di una famiglia. In particolare una delle volontarie, Katia Belotti, gestisce il suo profilo Facebook postando immagini e informazioni riguardanti gatti cuccioli e adulti in cerca di adozione. Infine, per chi volesse avere ulteriori informazioni può contattare Tiziana Antico, gattara di vecchia data, che da 20 anni opera sul territorio. Il suo contatto telefonico è 3477105677 (dalle 10.30 alle 17.30). Oppure inviare una mail a mici@gattidibergamo.it.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia