Viva Bèrghem
La seconda edizione (e qualche curiosità)

Farsi di corsa 140 km tra le valli (ma dormono all'Orobie Ultra Trail?)

Farsi di corsa 140 km tra le valli (ma dormono all'Orobie Ultra Trail?)
Viva Bèrghem 30 Luglio 2016 ore 06:30
Foto in copertina: Luca Sonzogni @spiagames

 

C'è a chi una normale maratona di 42 chilometri non basta. La produzione di endorfine, sotto sforzo, dà una sensazione di benessere, la fatica appaga. E allora si punta ad andare oltre. Anzi, ultra. E lo fanno in molti: la Reda Rewoolution Orobie Ultra Trail, skyrun estenuante di 140 chilometri e 9.500 metri di dislivello positivo (calcolando solo le salite), celebra dal 29 al 31 luglio la seconda edizione e lambisce già i mille iscritti. Che, a pochi giorni dall'inizio delle Olimpiadi di Rio, fanno respirare anche alla Bergamasca un clima decisamente internazionale: gli atleti arrivano da 34 nazioni diverse, 9 in più rispetto alla prima edizione: Argentina, Austria, Belgio, Cina, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Irlanda, Islanda, Germania, Honk Kong, Giappone, Inghilterra, Israele, Italia, Lettonia, Lituania, Malta, Olanda, Korea, Peru, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, San Marino, Slovenia, Slovacchia, Stati Uniti d’America, Spagna, Svizzera, Ungheria, Ucraina.

I percorsi sono due. In realtà a farsi i 140 chilometri sono 255 atleti (238 uomini e 17 donne), mentre 723 atleti partecipano al Gran Trail Orobie (646 uomini e 77 donne), che di chilometri ne conta 70 (4.200 metri di dislivello positivo). Il percorso lungo prende le mosse da Clusone venerdì 29 a mezzogiorno e arriva in Piazza Vecchia, Città Alta. In mezzo la Presolana, il Parè, il Valsacco, poi Passo Olone e passo Scagnello, Colle delle Miniere, Passo della Forca e tanti altri sentieri di salita. Tempo massimo: 46 ore.

 

altimetria-OUT

 

Il percorso breve arriva sempre in Città Alta, ma parte da Carona, sabato 30 luglio alle 10; tempo massimo 24 ore. Per avere una idea su dove si ferma il cronometro, basti pensare ai vincitori dell'anno scorso: Marco Zanchi nel maschile chiuse i 140 chilometri in 23 ore e mezza, Lisa Borzani in poco più di 28.

 

altimetria-GTO

 

Chi c'è dietro la gara. Il title sponsor è Reda Rewoolution, azienda biellese leader a livello mondiale nel settore della lana merino, che vestirà con una maglia della propria collezione i finisher di entrambe le competizioni. Spiagames Outdoor Agency è l’agenzia bergamasca focalizzata sul mondo degli eventi outdoor che cura tutta la parte di organizzazione e comunicazione dell’evento, alla quale si affianca Asso Orobica, l’associazione sportiva dilettantistica che si occupa dell’aspetto tecnico e formale della manifestazione. Lunghissima la lista degli altri sponsor: citiamo Lovato, Azotal, Ubi Banca, Gore-Tex Surround, Sidas, Biosophia, Atb.

Vandali hanno distrutto il percorso. L'inciviltà c'è anche in montagna. Mercoledì 27 luglio, in diverse aree del tracciato dell’Orobie Ultra Trail e del Gran Trail Orobie - sul sentiero che conduce al Rifugio Brunone, nella tratta di Selvino, fra il passo di Aviasco ed il Rifugio Laghi Gemelli, nella zona fra Curò e Valbondione solo per fare alcuni esempi - si sono verificati atti di vandalismo: segnaletica abbattuta o rotta, ma anche riposizionata. Per far sbagliare strada. «Alla luce di questo – si legge in un comunicato -, l’organizzazione del Reda Rewoolution Orobie Ultra Trail sta avvisando le istituzioni che sovrintendono i relativi territori e i relativi organi di sicurezza con l’intento di procedere se necessario a tutte le azioni del caso. Tali azioni intendono tutelare in primo luogo gli atleti, salvaguardare l’onestà e lo spirito d’accoglienza di Bergamo, delle sue valli e delle sue persone, ed ovviamente anche il nostro ruolo di organizzatori». «Il sabotaggio della segnaletica – si legge ancora -, oltre ad essere un gesto irrispettoso e difficile da comprendere – alla luce del basso impatto ambientale della manifestazione ed il desiderio di valorizzare le Orobie – rischia infatti di mettere a repentaglio l’incolumità dei concorrenti visto l’impegno fisico che la stessa prevede e l’asprezza naturale del territorio. L’organizzazione nel frattempo ha già provveduto a ripristinare il danno subito. Al contempo chiede a tutti coloro che presenzieranno sul tracciato, di monitorare la segnaletica e ove possibile, ripristinarla, segnalandoci al contempo – al 349 45 35 617 e via sms qualora il numero non fosse raggiungibile – le situazioni più critiche, così da poterle prontamente risolvere».

Una grande occasione di visibilità. Il Reda Rewoolution Orobie Ultra-Trail rappresenta nella vision degli organizzatori di Spiagames Outdoor Agency ed Asso Orobica una splendida occasione di visibilità per il territorio e per le sue bellezze, che spaziano dalla Presolana, ai 315 metri delle cascate del Serio, dal gioiello botanico del Sentiero dei Fiori nei pressi del monte Arera fino alle Mura di Città Alta, candidate a divenire patrimonio Unesco. Come dargli torto?

 

 

Si mangia, ma con lentezza. Al Reda Rewoolution Orobie Ultra-Trail si accompagna l’Orobie Ultra-Taste. Lo scopo? Valorizzare le primizie gastronomiche della Bergamasca. In tal senso è prevista proprio in concomitanza alla gara e negli spazi dell’ultimo ristoro di Valmarina un’iniziativa no-stop che prenderà il via sabato 30 luglio per concludersi il giorno successivo, dal nome Dgiorno&DNotte.

Gli atleti dormono? Ci sono basi sul percorso dove riposare. Poco, però: massimo due ore per l'ultra trail, tre ore per la gran trail. Alcuni praticano riposini di 20 minuti al massimo in giornata, mentre altri dormono di più. Comunque si mette sempre la sveglia... Spesso le condizioni meteorologiche difficili (cattivo tempo, caldo) incidono sulla decisione di smettere di dormire o di continuare a stare svegli.

 

Il programma

Giovedì 28 luglio. 8-23: apertura race office presso Palanorda, piazzale Enrico Tiraboschi.

Venerdì 29 luglio. 8-23: apertura race office presso Palanorda, piazzale Enrico Tiraboschi. 9.30: partenza bus Bergamo-Clusone per coloro che hanno prenotato la navetta in fase di iscrizione. 10: termine consegna pettorali e sacche. 11: raduno atleti a Clusone, piazza dell'Orologio. 12: inizio gara.

Sabato 30 luglio. Mezzanotte: cancello all'ingresso dell'Out (Orobie Ultra Trail) di Valbondione. Tempo massimo di sosta in base vita a Valbondione: 2 ore. 7: partenza bus Bergamo-Carona. 8.30: raduno Atleti Gran Trail Orobie, spunta e check materiali presso il lungo lago di Carona. 10: cancello al passaggio Out del rifugio F.lli Calvi. 10: inizio gara Gto a Carona. 22: cancello all’ingresso Gto presso la Base vita di Passo di Zambla. Tempo massimo di sosta: 2 ore. 22: cancello all’ingresso Out presso la Base vita di Passo di Zambla, tempo massimo di sosta 3 ore.

Domenica 31 luglio. 10: cancello di chiusura gare Out e Gto. 12: cerimonia di premiazioni ufficiali di Orobie Ultra Trail & Gran Trail Orobie presso il traguardo posto in Piazza Vecchia.

Seguici sui nostri canali