L’inaugurazione

Giacomo Agostini ha il suo museo in via Quintino Alto (ma è privato)

Giacomo Agostini ha il suo museo in via Quintino Alto (ma è privato)
29 Novembre 2019 ore 04:00

La sua è una carriera inimitabile, come sanno bene tutti gli appassionati di moto che lo ascoltano nei dibattiti in studio dopo i gran premi in onda su Sky (e Tv8). Mercoledì 27 novembre è stato inaugurato a Bergamo, nel garage della sua villa in via Quintino Alto 34 (Valtesse), il nuovo museo personale (ma lui preferisce chiamarlo “sala trofei”) del quindici volte campione del mondo Giacomo Agostini. Qualcosa di veramente unico, una vita che viene ripercorsa attraverso i trofei, i documenti, le fotografie, i caschi, le tute, le moto.

Mesi di lavoro. C’è voluto tempo per catalogare tutto il materiale. Ci sono anche i famosi libricini dove annotava tutto gara per gara. Tutto esposto in perfetto ordine, perché Agostini è un pignolo. Al taglio del nastro c’erano Ugo e Ferdinando Brachetti Peretti di Api, la compagnia petrolifera italiana che fu il primo sponsor storico («con Api si vola»); e poi Lino Dainese, Lin Jarvis di Yamaha, Giorgio Gori con Cristina Parodi, Gigi Dall’Igna. E altri ancora.

 

 

Tra le moto su cui è salito in sella, da ammirare, meritano menzione la Yamaha 350 del suo primo titolo mondiale “giapponese” nel 1974, la MV 500 tre cilindri con cui ha fatto faville a lungo,  la TZ 750 con cui ha tagliato per primo il traguardo alla 200 Miglia di Daytona sempre nel 1974 avendo la meglio su Kenny Roberts. All’inaugurazione c’era la famiglia al completo: la moglie Maria, il figlio Giacomino e la primogenita Vittoria. Lo stupendo B&B gestito da quest’ultima, Villa Vittoria in Città Alta, offrirà un pacchetto comprensivo di visita al museo con guida d’eccezione: lo stesso Agostini, naturalmente. E si potrà anche cenare con il quindici volte campione del mondo. Pare che già le prenotazioni da ogni dove fiocchino. L’idea è questa: pacchetto per gruppi di 8-14 sportivi, una volta al mese, con visita guidata di un’ora circa alle 17; a seguire aperitivo e cena, sempre in compagnia di Agostini, quindi pernottamento. I prezzi? Dai 450 euro ai 750 euro a persona, ma prenotando la suite quadrupla con “soli” 1.250 euro il gioco è fatto. Per informazioni scrivere a info@villavittoria.it o telefonare al numero 035.239209.

Curiosità. Non mancano le facce meno note del campione nato a Brescia, come le locandine dei film che lo videro protagonista in veste di attore. In esposizione i trofei dei 15 titoli mondiali vinti (8 in classe 500, 7 in 350), ma anche i 18 titoli italiani (con le singole medaglie) e le 10 coppe conquistate sull’Isola di Man, durante differenti edizioni di Tourist Trophy.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia