Menu
Cerca
In Viale Papa Giovanni

La storica Gioielleria Recalcati Quasi un secolo (d’oro)

La storica Gioielleria Recalcati Quasi un secolo (d’oro)
Viva Bèrghem 24 Ottobre 2014 ore 13:15

La gioielleria Recalcati Davide e Figlio Snc si affaccia oggi – e dal 1935 – su viale Papa Giovanni. Poco lontano da quella che, nel 1922, fu la prima sede, in via Paleocapa. Un’avventura quasi secolare, che le è valsa il titolo di negozio storico di Bergamo.

Il primo laboratorio orafo e tre generazioni. Il nonno dell’attuale proprietario, il celebre Davide dell’insegna, è colui che diede inizio alla bella storia, con un piccolo laboratorio orafo. Prima era stato uno dei ragazzi del ’99, i coraggiosi diciottenni mandati a difendere i confini sul Piave durante la prima guerra mondiale. Al ritorno a casa, Davide ebbe la fortuna di entrare in bottega prima dall’orefice Gentilini e poi da Pecis, fino a quando non aprì uno spazio tutto suo, dando vita all’attività di famiglia. Il figlio Mario Recalcati è a sua volta orefice e commerciante e ha traghettato il negozio verso un nuovo stile e un rinnovato modus operandi: non più solo laboratorio orafo, ma anche rivenditore dei migliori brand della gioielleria italiana; una linea marketing, ben riassunta nel rapporto qualità-prezzo. Così, ora il laboratorio orafo è esterno (resiste, invece, il piccolo laboratorio di orologeria).

4 foto Sfoglia la gallery

Gusti, tecnologia e affini. Considerare il gioiello come un modo d’essere e non come un modo per apparire. In queste parole sta il senso della ricerca portata avanti oggi dalla gioielleria Recalcati che, negli ultimi anni, ha dovuto cambiare il modo di lavorare, per adeguarlo alle priorità della contemporaneità, in concomitanza con uno slittamento di mercato e clientela, che predilige oggetti tecnologici, usa-e-getta o comunque di consumo a breve termine. Questo significa che sono gli stessi destinatari del regalo di lusso a preferire, ad esempio, un orologio tecnologico o un cellulare ad un vecchio segnatempo in oro. E, al contempo, anche per quanto riguarda il gioiello in sé cambiano i gusti: bandito quasi del tutto l’oro giallo, il prediletto ora è l’acciaio. Rimane stabile, invece, un tipo di cliente affezionato all’oggetto di gioielleria o orologeria, solitamente in quanto ricordo di una persona o di un determinato momento della propria vita; e quelli che cercano il regalo perfetto per anniversari, nascite, cresime e comunioni e per il fidanzamento.

4 foto Sfoglia la gallery

Allora, la gioielleria Recalcati ha scelto naturalmente di stare al passo coi tempi. La sua immagine, anche pubblicitaria, non disdegna la rete internet. Social network e passaparola virtuali sono la seconda vetrina dell’attività e, ormai, si può dire che i clienti si dividano in due tipologie: quelli che entrano dalla strada e quelli che arrivano dritti dritti da Facebook (qui la pagina ufficiale).

Una realtà radicata nel territorio. Lo abbiamo già scritto, la gioielleria fa parte del circuito dei Negozi Storici di Bergamo, tutti accomunati dall’attentissimo e curato rapporto con la clientela, che a volte travalica anche le generazioni. Per intenderci: si va a comprare un gioiello perché quello è il luogo – storico, affettivo – dove si recavano i nonni e i padri.

Nella rete storica bergamasca, la gioielleria è entrata grazie a una vecchissima fattura di un cliente, datata anni Venti, relativa ad un corredo da sposa acquistato proprio dai Recalcati. L’attestazione di quasi un secolo di attività. Che non è cosa da poco.