Viva Bèrghem
Un successo rapidissimo

HaloBijoux di Azzano San Paolo Gioielli fatti di sole e di mare

HaloBijoux di Azzano San Paolo Gioielli fatti di sole e di mare
Viva Bèrghem 19 Giugno 2015 ore 15:39

Orecchini, collane, bracciali. Grintosi, femminili, glamour. A forma di cuore o pendente, creati con resine colorate e corno di bufalo acquatico lavorato interamente a mano. I gioielli di HaloBijoux, azienda con sede ad Azzano San Paolo, si percepiscono speciali fin dal primo colpo d’occhio, perché hanno un’anima raffinata, nata dalla sinergia tra Alessandra Zanette (trevigiana trasferitasi a Bergamo) e Laura Facchetti (bresciana), rispettivamente 35 e 40 anni. Tutto ebbe inizio in un viaggio in Messico dove, piedi nudi sulla spiaggia e il sole caldo sulla pelle, le due amiche hanno iniziato a progettare gioielli. Carta e penna alla mano, ed ecco che prende vita un mondo fatto di cabochon e pendenti, catene con particolari punti luce, placche e bracciali. «L’idea era quella di realizzare collane che rendessero unica una donna, valorizzando il suo décolleté, orecchini capaci di attirare magicamente lo sguardo, e bracciali da intonare ai colori dell’abito – racconta Alessandra – accessori perfetti per una donna dall’immagine contemporanea e chic».

Dal tratto sottile nascono così orecchini con arabeschi, bracciali in resina rosa, collane con ciondoli rossi che impreziosiscono l’immagine femminile con delicatezza. Anche i nomi che le ragazze scelgono per le creazioni riportano ad un’idea di grande eleganza. I gioielli, infatti, vengono battezzati con il nome di località dove sole e mare non mancano mai, come Saint Tropez o la splendida Ibiza. Prezioso anche il gioco di colore con le resine, che vengono abbinate per contrasti, come il rosso e il blu, o per tonalità che degradano dalla più tenue alla più carica. «Tutto parte dal disegno dell’oggetto, che viene studiato con attenzione – prosegue Alessandra -, poi il progetto passa al laboratorio, dove la resina viene colorata e lavorata secondo le nostre indicazioni. A questo punto, il pezzo torna nelle nostre mani, perché sia assemblato con altri elementi, come appunto il corno di bufalo acquatico, rarissimo, che solo un produttore di Firenze riesce a procurarci».

Ma perché il corno e la resina? «Il corno – spiega ancora Alessandra – è un elemento molto pregiato, che già di per se stesso conferisce eleganza all’oggetto. Ha inoltre il pregio di essere molto leggero, e dunque ideale per essere indossato tutto il giorno. La resina invece l’abbiamo scelta per la sua duttilità. Essa infatti può essere modellata e colorata in moltissime varianti. Questo ci permette di creare pezzi sempre diversi, seguendo spesso anche le tonalità delle stagioni».

E che gli accessori firmati HaloBijoux siano di gran gusto lo dimostra il successo ottenuto dall’azienda, che oggi, a poco più di un anno dall’apertura, vede le creazioni nelle vetrine di moltissimi negozi. Non solo. Alessandra e Laura hanno ideato un modo del tutto particolare per la vendita degli accessori. Come? Organizzando party privati in case esclusive o location selezionate! Per maggiori info è possibile visitare il sito, qui.

01
Foto 1 di 24
03
Foto 2 di 24
05
Foto 3 di 24
08
Foto 4 di 24
09
Foto 5 di 24
12
Foto 6 di 24
13
Foto 7 di 24
14
Foto 8 di 24
15
Foto 9 di 24
17
Foto 10 di 24
18
Foto 11 di 24
19
Foto 12 di 24
21
Foto 13 di 24
22
Foto 14 di 24
23
Foto 15 di 24
24
Foto 16 di 24
25
Foto 17 di 24
26
Foto 18 di 24
27
Foto 19 di 24
28
Foto 20 di 24
29
Foto 21 di 24
30
Foto 22 di 24
31
Foto 23 di 24
32
Foto 24 di 24
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter