Vestitini e accessori per i piccoli

Il Bianconiglio in via Palazzolo Un mondo a misura di bimbo

Il Bianconiglio in via Palazzolo Un mondo a misura di bimbo
21 Aprile 2015 ore 12:18

bianconiglio bergamo fotografo devid rotasperti (22)

 

Si chiama Bianconiglio ed è un negozio di abbigliamento, attrezzature e accessori nuovi ed usati, interamente dedicati all’infanzia. Oltre mille modelli delle migliori marche, venduti in conto vendita e in ottimo stato: Aspesi, Il Gufo, Armani, Ralph Lauren, Moncler, Burberry, Jeckerson e Pinco Pallino, solo per dirne alcune, che vanno dall’abbigliamento casual agli abiti da cerimonia, per bimbi dagli zero ai 10 anni.

«Controlliamo con minuzia ogni capo prima di decidere se rivenderlo oppure no – assicura Clara Regonesi, giovane titolare del negozio Bianconiglio, in via Don Luigi Palazzolo, 32 – perché la nostra prima regola è il ritiro di abiti di qualità e in ottime condizioni. A volte capita che le persone stentino a credere che siano modelli di seconda mano, proprio per la cura con cui sono tenuti e l’arredamento stesso del negozio è l’immagine della qualità di ciò che rivendiamo». L’apertura del Bianconiglio a Bergamo è nata proprio dalla formazione di Clara nel campo dell’infanzia e del sociale e da un supporto concreto dei genitori. Gli spazi, arredati con cura, sono abitati da capispalla, camicie, pagliaccetti, golfini, abitini, blazer, pantaloni, camicie e gonne, che colorano le tinte neutre del negozio, dove fanno bella mostra di sé anche bilance, marsupi, scaldabiberon e seggioloni. «Abbiamo diverse proposte, che vanno dai passeggini leggeri ai lettini in legno, e per chi ricama o confeziona abitini a mano c’è un angolo dedicato – prosegue Clara -. L’idea è quella di dare nuova vita ai capi e alle attrezzature per l’infanzia, riciclando contro lo spreco. Una formula perfetta contro la crisi». Le migliori clienti del negozio? Le nonne, che molto spesso portano anche le figlie diventate mamme da poco.

«Negli ultimi tempi abbiamo anche deciso di proporre articoli nuovi, per ampliare l’offerta. I prezzi sono comunque molto competitivi, per restare in linea con la filosofia del negozio». Ma non è tutto. Se al termine della stagione ci sono dei capi invenduti, vengono restituiti al proprietario oppure donati, in accordo con lo stesso, ad enti benefici quali il Centro di Aiuto alla Vita, e l’associazione Aiutiamoli a Vivere, di Ponteranica che ogni anno, nei mesi di settembre ed ottobre, ospita dei bambini bielorussi, offrendo loro anche l’abbigliamento.

Da circa un anno, il Bianconiglio si è arricchito di un’ulteriore proposta: uno spazio dedicato al temporary outlet di oggettistica per la casa e accessori di design scandinavo. «Sta riscuotendo un buon successo – racconta ancora la titolare – e ci sono molte persone che tornano regolarmente per vedere le nuove proposte». E che la qualità al Bianconiglio non manchi, lo dimostra il Marchio di Qualità Sono sostenibile 2014, un riconoscimento creato nell’ambito dell’omonimo progetto per dare visibilità alle attività commerciali della città di Bergamo, che adottano azioni e modelli di comportamento improntati ai principi della sostenibilità ambientale.

20 foto Sfoglia la gallery
Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia