Festa dal doppio volto

La befana vien sempre di notte Va dai bambini, o in discoteca

La befana vien sempre di notte Va dai bambini, o in discoteca
05 Gennaio 2018 ore 13:31

«La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte», recita la filastrocca. A Bergamo ai doni ci ha già pensato Santa Lucia, in realtà, il 13 dicembre. Ma tra gonnellone ampio, scialle di maglia, grembiule rattoppato, cappellaccio alla romana e fama da strega bianca la «ègia» trova il suo perché anche da noi. Negli eventi per bambini, in prima battuta, ma anche nelle notti in discoteca, centrate su una sorta di replica di Halloween riservata alle streghe.

4 foto Sfoglia la gallery

Bambini. Domani all’Auditorium Cuminetti di Albino va in scena La befana vien di notte di Teatro Prova, ore 16,30. Con Patrizia Geneletti e regia di Oreste Castagna. Vedremo se «porta cenere e carboni per i monelli e i cattivoni, ma ai piccini savi e boni porta chicche e ricchi doni». Sempre domani, a Zogno, in Piazza Garibaldi, dalle 14 alle 18, animazione, gonfiabili gratuiti, truccabimbi. A Piazzatorre oggi, invece, la ègia arriva sugli sci alle 15, zona campo scuola Snowland Camping. A Selvino (ma qui la manifestazione non è esattamente per ragazzi) stasera dalle 20.30 a mezzanotte la Befana porta la «Notte Nera», un evento che è diventato un appuntamento tradizionale alla fine delle vacanze natalizie sull’Altopiano grazie alle sue atmosfere suggestive e alla qualità degli spettacoli notturni proposti. Le vie del paese si trasformeranno in una grande festa a cielo aperto. Domani, sabato 6 gennaio, alle 11.45 a Gandino, la Befana arriva dal cielo in parapendio grazie ai volontari Volo Libero Monte Farno. La vecchina e i Babbi Natale, che in questo caso le fanno da assistenti, atterreranno di fronte al Santuario di San Gottardo a Cirano. La manifestazione si svolgerà anche in caso di maltempo.

Discoteche. Stanotte gli eventi che portano la festa in maschera in pista sono tanti. A Orio c’è il Face2Face party del Setai Club. Il tema? Witches Night (notte delle streghe). Al Vibe di Treviolo c’è La danza delle streghe a base di Dance Revenge, cioè le hit degli anni Novanta e del primo decennio del Duemila.  Non è focalizzato sul travestimento, ma merita di essere citato per il livello dell’ospite, l’evento della notte dell’Epifania al Bolgia di Osio Sopra. In console fa la sua comparsa l’olandese Joris Voorn. Con la sua musica è uno dei simboli di un festival conosciutissimo come Awakenings ed è spesso presente pure al mixer dell’Ushuaia di Ibiza.

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 42 e 43 di Bergamopost cartaceo, in edicola fino a giovedì 11 gennaio. In versione digitale, qui.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia