10 frasi in bergamasco

La tragedia di Zanardi: töte a lü! Forza Alex, vinci anche questa battaglia

La tragedia di Zanardi: töte a lü! Forza Alex, vinci anche questa battaglia
24 Giugno 2020 ore 13:19

di Vecchio Daino

Per una volta, nessuna polemica. Tutti noi ci siamo stretti intorno ad Alex Zanardi, campione nello sport ma soprattutto nella vita. Qualcuno ha creduto di intravedere nel suo carattere qualche traccia della tempra orobica, ma si tratta di un personaggio molto al di sopra di ogni orgoglio locale. Forza Alex, vinci anche questa battaglia. È importante, per ognuno di noi.

1. Per mé l’è de Bèrghem

Quando ci capita di ammirare un individuo per il suo comportamento, subito lo associamo al ceppo della nostra stirpe. Non che sia vero, ma ci fa piacere pensarlo. [Trad. Per me è di Bergamo]

2. Ai èrbe catìe a l’söcèd mai negót

Notiamo con disappunto che molte persone dal comportamento quanto meno sconveniente sembrano immuni dalle avversità. Per contrasto, ci sembra che i migliori ne siano particolarmente soggetti. [Trad. Alle erbe cattive non succede mai niente]

3. Töte a lü

Sembra che la sorte si sia accanita contro un personaggio che ha dimostrato di saper affrontare col sorriso una condizione che per altri sarebbe stata tragica. Ma non era il caso di metterlo ulteriormente alla prova. [Trad. (Càpitano) Tutte a lui]

4. I gh’ìa mia de cór in mès ai màchine

Qualcuno ha sottolineato l’impropria presenza del camion sul percorso, ma non essendo una competizione le strade non erano chiuse. La sostanza del ragionamento però non cambia. [Trad. Non dovevano correre in mezzo alle macchine]

5. L’è strögia pò a per chèl del càmius

In realtà si sono consumate due tragedie, se si pensa all’autista che, con ogni probabilità senza colpe, si è trovato a dover superare sensi di colpa insostenibili. [Trad. È dura anche per (l’autista) del camion]

6. Mòla mia

È l’augurio che tutti gli rivolgiamo, usando il mantra che ci siamo ripetuti a vicenda nel periodo più buio della pandemia che ha devastato il nostro territorio. [Trad. Non mollare]

7. A l’gh’à de ardà zó ‘l Signùr

I più religiosi tra noi auspicano un intervento divino, anche perché la persona meriterebbe un occhio di riguardo. Per esperienza, non nutriamo però speranze eccessive. [Trad. Deve guardar giù il Signore]

8. L’è ón esèmpe per töcc

Raramente è avvenuto di riscontrare una tale unanimità di consensi. Si vede che Alex lo merita, e che ognuno di noi, nel suo piccolo, ha imparato qualcosa dal suo comportamento. [Trad. È un esempio per tutti]

9. Só drè a pensàga a la so moér

Abituati alle nostre donne, dotate di un’energia e di una forza interiore bastanti per intere generazioni, non possiamo fare a meno di pensare alle prove a cui è sottoposta la compagna di Alex. Anche a lei, tutta la nostra solidarietà. [Trad. Sto pensando a sua moglie]

10. A fà negót a l’te söcéd negót

A chi solleva il dubbio di un eccesivo dinamismo esistenziale, rispondiamo con questo antico adagio che deplora uno dei vizi capitali per la nostra gente, l’ignavia. [Trad. A non far nulla non succede niente]

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia