Sinergia innanzitutto

Loft88 in Borgo Santa Caterina La meravigliosa arte del coworking

Loft88 in Borgo Santa Caterina La meravigliosa arte del coworking
16 Aprile 2015 ore 09:10

loft 88 fotografo devid rotasperti (29)

 

Uno spazio condiviso che da vecchio e dismesso opificio diventa un luogo dove incontrare le persone, far girare le sinergie e inventare senza sosta progetti di nuova generazione. Nato come un vero e proprio coworking, Loft88 è oggi una community di cui anima portante è Ermanno Donadoni, un giovane interior designer di Treviolo che ha trasformato questo luogo in uno spazio giovanile e d’atmosfera: un pavimento in cemento industriale, un tavolo bianco di dimensioni importanti sostenuto da cavalletti, una botte dipinta di nero, un divano bianco ed un tavolo da ping pong con cui giocare quando si è finito di parlare con i clienti. Oggetti singolari e di grande fascino di Loft88 sono una grande scala di legno con molti anni sulle spalle, una vecchia anta dismessa che diventa un portariviste, e due grandi lampadari dove stanno appese tante fotografie in bianco e nero,  e foglietti scritti a mano con differenti calligrafie. In mezzo a tutto questo, decine di matite appoggiate in contenitori, sparsi qua e là.

«All’inizio era uno spazio costruito per il mio studio – racconta l’interior design, sguardo sveglio e sorriso aperto, appoggiato alla sua bicicletta a scatto fisso con il sellino di cuoio -. Poi ho pensato che uno spazio cosi grande sarebbe stato bello condividerlo con altri professionisti. Ecco perché oggi qui si trovano altre aziende, che lavorano in grande sinergia tra loro. Otto persone che si muovono sulla filosofia del coworking». Situato in Borgo Santa Caterina 88, Loft88 ospita dunque, oltre all’azienda Ermanno Donadoni Architecture and Design, l’azienda di comunicazione DMDIRECT di Danila Monachesi e Sara Ferrari, la MBF Agency di Marco Carrara, l’architetto Wanda Colombo, l’interior designer Doride Monticelli, braccio destro di Ermanno, e Affitta Subito di Leopoldo Capriglione.

«Grazie a queste sinergie, ad esempio, possiamo seguire il cliente a 360 gradi per quanto riguarda l’abitazione. Partendo dalla ricerca della casa fino all’arredamento, siamo infatti in grado di accompagnarlo in tutte le fasi, compresa la compilazione delle pratiche per il comune e gli aspetti per la detrazione. L’arredamento invece viene studiato e proposto anche con disegni in 3D». A disposizione delle aziende c’è anche una sala riunioni, decisamente particolare: un tavolo in legno di rovere dell’Est, «perché essendo un legno secco, tende a creare crepe decorative molto naturali» posato nel bel mezzo di un caveau con il soffitto a volta, che contrasta con il pavimento in cemento.

Il costo per una postazione a Loft88 è di 210 euro più Iva al mese. Il canone mensile è totalmente detraibile e dà accesso alla scrivania, al WiFi e alla sala riunioni, sette giorni su sette, 24 ore al giorno. Una curiosità: 88 non è solo il civico di questo straordinario spazio, ma anche la ripetizione del numero fortunato di Ermanno, l’8 appunto. Da sempre cifra dell’infinito e simbolo della capacità di raggiungere risultati duraturi.

28 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia