In Città Alta

La Notte Bianca di Natale (Per quelli che se la sono persa)

La Notte Bianca di Natale (Per quelli che se la sono persa)
13 Dicembre 2014 ore 09:00

Bergamo Alta, una fotografia di Natale. Dopo il felice esperimento dell’Estate in Sant’Agostino, ieri, giovedì 11 dicembre, si è respirata in Città Alta di nuovo aria buona. Punti di forza, ancora una volta: la bellezza della città, la condivisione di un’esperienza, la sinergia tra commercianti. Da Piazza Mascheroni, lungo tutta la Corsarola, fino alla funicolare, il borgo era davvero una fiaba, per la Notte Bianca di “Bergamo Alta è il Natale 2014. Una storia vera, tutta da camminare” (ne avevamo parlato qui).

“Da camminare”, perché, in effetti, solo muovendo qualche passo era possibile assaporare quest’idea, che ha entusiasmato bergamaschi e turisti. Dalle ore 17 alle 23, il Borgo si è animato con street-food, spettacoli di magia, negozi aperti sotto le luci degli addobbi. Scivolando davanti alle antiche case di Via Colleoni, si potevano ammirare le vetrine dei negozi, ascoltare la musica degli zampognari e bere dell’ottimo vin brulè. E poi, tanta musica dal vivo, candele in vasi di vetro e lanterne, per illuminare la via punteggiata da tappeti rossi. Non mancava neppure un artista che scolpiva sculture a forma d’angelo in un blocco di ghiaccio, illuminato da una luce prima verde, poi rosa e poi azzurra.

Street-food, si è detto. Così, un cuoco del ristorante Da Mimmo preparava, davanti agli occhi dei passanti, in una piccola cucina esterna, dei panzerotti caldi ripieni di prosciutto cotto, mentre Nessi cucinava salamelle, per deliziosi panini imbottiti. Il ristorante Donizetti, invece, puntava tutto sulla polenta biologica servita con formaggi tipici, da assaporare camminando, alla ricerca dei regali di Natale.

Poesia, magia, meraviglia. Lo stupore della bellezza. Il prossimo appuntamento è fissato per giovedì 18 dicembre. Se volete immergervi nell’Avvento e vivere la magia del Natale, vi consigliamo di non mancare!

60 foto Sfoglia la gallery
Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia