I numeri e le preferenze

I dati dei bergamaschi su Pornhub

I dati dei bergamaschi su Pornhub
13 Marzo 2017 ore 05:30

Google? Sicuramente. Yahoo? Una volta. Oramai, dietro ai più grandi motori di ricerca, tra i portali web più cliccati al mondo s’è stabilmente piazzato Pornhub, il più famoso sito al mondo di video porno, nato del 2007 da un’idea di Malcolm Flannigan e divenuto una superpotenza della rete. A parlare sono i numeri: ad appena due anni dalla sua nascita, quindi nel 2009, era già diventato il sito web pornografico più popolare al mondo e il cinquantesimo sito più cliccato al mondo, il trentanovesimo in Italia. Parte del suo successo, oltre che ai contenuti, è dovuto anche all’attenzione che quelli di Pornhub mettono nel veicolare la propria immagine attraverso pubblicità e iniziative spesso molto apprezzate, che puntano molto sull’ironia e poco, invece, sulla volgarità.

 

 

I dati di Pornhub. Ma soprattutto, Pornhub ha anche creato un vero e proprio “centro studi” che analizza costantemente il grande traffico di dati sul sito. Ben presto, i report redatti da Pornhub sono diventati uno strumento di lettura della società e diverse testate (in Italia i primi a farlo sono stati quelli de Il Post, seguiti poi da La Stampa, Il Fatto Quotidiano e il Corriere della Sera) li pubblicano abitualmente. Stando all’ultimo report, nel 2016 Pornhub ha gestito in media lo streaming di 99 Gigabyte di dati al secondo e, in media, sono stati visti 12,5 video da ogni essere umano sulla Terra. Parliamo quindi di un totale di quasi 92 miliardi di video visualizzati. Pornhub ha avuto mediamente 23 miliardi di visitatori, 64 milioni al giorno. In totale è stato visto in un anno il corrispettivo di più di cinque secoli di video porno, come ha scritto Il Post. In termini di traffico totale, l’Italia si piazza al nono posto della classifica mondiale, con una durata media di visita pari a 8 minuti e 37 secondi (sono gli abitanti delle Filippine quelli che passano più tempo su Pornhub: 13 minuti a visita).

 

 

I dati relativi a Bergamo. Incuriositi dal fenomeno, abbiamo provato a contattare il centro studi di Pornhub, chiedendo se fosse possibile avere un report più dettagliato, che si concentrasse proprio sulla nostra città. Dopo qualche giorno di attesa, ci ha risposto Chris Jackson, direttore del centro comunicazioni del sito, il quale ci ha fornito diversi dati relativi all’attività dei bergamaschi su Pornhub. Tra le città italiane, Bergamo si piazza al quindicesimo posto della classifica per numero di visite complessive. La durata media di ogni visita è di 9 minuti e 16 secondi, di 39 secondi più lunga, dunque, rispetto a quella nazionale. Pornhub sa anche quante sono, in base ai propri dati, le donne che visitano il sito rispetto al totale. In Giamaica, ad esempio, sono ben il 46 per cento; nelle Filippine e in Brasile il 35 per cento; in Italia “solo” il 23 per cento. A Bergamo la media si abbassa ulteriormente, fermandosi a quota 16 per cento.

 

 

Oltre al sesso degli utenti, un altro dato di analisi è quello dell’età. Tenendo conto che, in teoria, tutti i visitatori del sito dovrebbero avere più di 18 anni (il condizionale però è d’obbligo), a livello mondiale il 60 per cento degli utenti totali sono Millennials, ovvero di età inferiore ai 35 anni, e il 31 per cento ha meno di 24 anni. In tal senso Bergamo si distingue, visto che il 33 per cento dei visitatori di Pornhub è di età compresa tra i 18 (in teoria) e i 24 anni (a livello nazionale, invece, il 27 per cento); il 28 per cento tra i 25 e i 34 anni; il 16 per cento tra i 35 e i 44; l’11 per cento tra i 45 e i 54; il 7 per cento tra i 55 e i 64; il 6 per cento, infine, dai 65 anni in su. A quanto pare, inoltre, i bergamaschi sono anche tendenzialmente nazionalisti visto che i termini più ricercati risultano essere “italian” e “italiano”, seguiti da “milf ” (termine più ricercato in Italia nel 2016), “footjob” e “mom”. Un po’ lo stesso discorso vale per le categorie più viste in quel di Bergamo: vince “Italian”, seguito da “milf”, “mature” e “teen”. Care donne, a quanto pare il vostro crucciarvi per il tempo che passa è quantomai fuori luogo, quindi.

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia