Ottanta milioni di investimenti

Palasport che diventa galleria d’arte e tutte le altre rivoluzioni in arrivo

Palasport che diventa galleria d’arte e tutte le altre rivoluzioni in arrivo
Viva Bèrghem 03 Novembre 2018 ore 05:00

L’ampliamento della biblioteca Tiraboschi, il recupero di Casa Suardi, i lavori per la sistemazione della ex Caserma Montelungo, una nuova palestra per le scuole del quartiere di San Tomaso, interventi nei parchi storici di Sant’Agostino e Suardi, nuove piste ciclabili per due milioni di euro e molto altro ancora: un piano delle Opere Pubblico davvero ricco, quello presentato mercoledì pomeriggio dagli Assessori Marco Brembilla e Leyla Ciagà a Palazzo Frizzoni, poco più di 80milioni di euro di investimenti, di cui ben 31 da parte del Comune di Bergamo. Ne parla l’ufficio comunicazione del Comune stesso, sulla piattaforma Medium.com.

Riqualificazioni. Per le grandi operazioni di riqualificazione, l’Amministrazione ha attivato sinergie virtuose con altri soggetti: l’intervento più importante è quello del recupero della ex Caserma Montelungo, finanziato interamente dall’Università degli Studi di Bergamo con più di 25milioni di euro; restauro di Carmine e Sant’Agata passa invece attraverso la collaborazione con Teatro Tascabile di Bergamo (siglato un partenariato pubblico-privato proprio lo scorso venerdì) e Cooperativa Bergamo Alta (che ha avviato proprio in queste settimane il cantiere per il recupero della ex Chiesa). Spiccano due interventi gemelli, il recupero di casa Suardi in piazza Vecchia, che sarà destinata all’ampliamento dei servizi della Biblioteca Angelo Mai, con un intervento di 2,6 milioni di euro, e il recupero del porticato del mercato ortofrutticolo per ampliare un’altra biblioteca, la Tiraboschi. Da segnalare, come ulteriore segno della Bergamo che verrà, la progettazione della nuova Gamec, all’interno dell’attuale palazzetto dello sport, che sarà tra qualche anno sostituito dall’arena che Grupedil andrà a realizzare all’interno dell’area dismessa ex Ote nell’ambito del progetto Chorus Life.

8 foto Sfoglia la gallery

Si pedala. Molte novità per quello che riguarda la ciclabilità cittadina: la velostazione di piazzale Marconi affianca la realizzazione della ciclopedonale est-ovest, con collegamento verso l’Ospedale Giovanni XXIII attraverso una passerella sulla Briantea, e altri 300mila euro si aggiungono ai 500mila euro strutturali che il Comune di Bergamo stanzia da qualche anno a questa parte.

Viabilità. Novità anche per la viabilità (per le opere stradali oltre 7milioni di euro saranno investiti nel 2019 dal Comune) con la risoluzione e l’allargamento del nodo di Pontesecco (3,4 milioni di euro) in collaborazione con la Regione Lombardia e Provincia di Bergamo, e un intervento (una rotatoria dove sorgeva l’ex distributore di benzina) finalizzato allo snellimento del percorso della linea C in via Previtali, il secondo lotto di interventi sul viadotto di Boccaleone e il rifacimento anche del secondo ponte di Monterosso.

Acque. Due milioni di euro per la vasca di laminazione che il Comune di Bergamo intende realizzare per risolvere i problemi idraulici che si riscontrano tra via Statuto e largo Barozzi in occasione delle bombe d’acqua estive. Infine un’altra importante novità per il quartiere di Campagnola: il Comune di Bergamo coprirà parte del Morla per realizzare una piazza per il quartiere, davanti alla Chiesa e a pochi passi da quella che sarà (entro un anno e mezzo) la riqualificata area ex Mangimi Moretti.

Capitolo Città Alta. Previsti lavori per nuovi spazi al Museo Archeologico di piazza Cittadella e i restauri della fontana di san Pancrazio (su via Gombito) e del lavatoio di via Mario Lupo, la cui copertura è tutta da rifare. Mezzo milione di euro andranno invece per la sistemazione della sede dell’Orto Botanico di Colle Aperto, con il restauro della ex Polveriera e la realizzazione di serre e servizi igienici.

Scuola. Infine grande attenzione all’edilizia scolastica: oltre a molte manutenzioni previste, il Comune realizza due nuove palestre, per le scuole di San Tomaso de’ Calvi e di Santa Lucia.

Verde. Quasi 5 milioni di investimento per il verde pubblico, di cui 1,4 milioni di manutenzioni di aree verdi esistenti. Prosegue la riqualificazione dei parchi storici cittadini, dopo Marenzi, Caprotti e Rocca (i lavori sono in corso), giardini di piazza Repubblica e San Vigilio (previsti la prossima estate) il Comune interviene su Sant’Agostino e sul parco Suardi. Progetti per altri 500mila euro a Colognola per la riqualificazione dei giardini di via Rampinelli e via Einstein e la connessione dei giardini dell’Azzanella. Capitolo aree cani: nuove aree sono previste a Monterosso (nella zona del parco Goisis, accanto al campo sportivo) e a Celadina, zona Clementina. Infine, le manutenzioni si concentreranno sul verde scolastico con 400mila euro di investimento.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli