Viva Bèrghem
Terza edizione

Quasi cento i musicisti bergamaschi che si mettono in mostra a Clamore

Quasi cento i musicisti bergamaschi che si mettono in mostra a Clamore
Viva Bèrghem 07 Giugno 2019 ore 12:31

Per farli star tutti ci sono voluti tre palchi, più una balera per ballare quando gli amplificatori degli strumenti saranno spenti. Da venerdì 7 a domenica 9 l’Edonè ospita “Clamore - Esposizione universale del musicista orobico”. Sono 93 i partecipanti alla terza edizione. L’evento, pensato e organizzato da Suono 1981, restituisce una fotografia, il più possibile nitida e completa, della multiforme scena musicale bergamasca, fra rock, pop, folk, elettronica e molto altro. Non un festival vero e proprio, ma un’occasione per conoscere nuove realtà musicali, fare rete fra musicisti e addetti ai lavori e presentarsi al pubblico. Band già affermate, progetti a carattere locale ed esordienti si alternano sui tre stage avendo a disposizione un set di venti minuti, a partire dal tardo pomeriggio sino allo scoccare della mezzanotte. Il tutto si chiude con un dj set marchiato Bergamo.

8 foto Sfoglia la gallery

Qualche nome? A Low Profile, Apocrypha, Bagladies, Cato, Death Riviera, Elefanti, Freddo Cane, Gaizer, I Colpi, Jingles in Trouble, L’Equilibrio, Le Madri degli Orfani, Low Polygon, Officine Bukowski, Piccolo intervento a cuore aperto, Robi Zonca, Sputi sui muri, The Dopplers, Tita, Trevisan, Violenzio e le buone abitudini. E tanti altri.

C’è anche il Flea Market. In contemporanea, domani e domenica, l’estivo del Parco Sudi di Redona fa da cornice al Flea Market, giunto alla sua nona edizione. Street market all’aperto, è dedicato all’handmade, all’auto produzione artigianale nella moda e nel design, al remake di materiali e oggetti e al vintage. Ci sono anche i laboratori di ceramica, per bambini e per adulti. Sabato alle 18.30 Alveare Tamarindo propone anche  un aperitivo con degustazione.