In via Pignolo

Release 38, bici e birra insieme per creare un gioiellino di città

Release 38, bici e birra insieme per creare un gioiellino di città
01 Dicembre 2017 ore 07:00
Foto Bergamopost/Luca Della Maddalena

 

Qual è il senso di mettere insieme nello stesso posto birra artigianale e biciclette (altrettanto) artigianali? Beh, abbiamo trovato, quanto meno, un primo punto in comune tra i due mondi: l’artigianalità. In realtà ci sono molte più affinità per chi sa cercare bene; chi invece è particolarmente pigro può andare a farsele raccontare direttamente da Riccardo Re, il proprietario e gestore di Release 38, un particolare negozio che da qualche mese abbellisce, con un tocco di originalità, la già bella via Pignolo bassa. L’idea alla base è semplice: mettere insieme, nello stesso posto, due attività e due passioni.

 

 

Le bici. Durante il giorno un magnifico negozio curato e ben disegnato, con alcuni dettagli di design che fanno pensare un po’ a Londra e un po’ a Berlino, dove gli appassionati del mezzo di locomozione perfetto posso trovare alcune chicche. Un bike store da intenditori, uno dei tre in italia autorizzato a rivendere il marchio berlinese Schindelhauer caratterizzato, tra le altre cose, dal fatto di non avere la catena ma una cinghia. Poi ci sono le graziose e modaiole Tokyo Bike, molto diffuse negli Stati Uniti come biciclette da città e caratterizzate dalla tipica essenzialità dello stile giapponese che le rende, oltre a un ottimo strumento, anche un pezzo di design.

16 foto Sfoglia la gallery

Le birre. E poi vengono le birre. Il negozio infatti apre dalle 12 fino alle 21 per trasformarsi in serata in luogo di aperitivo: in fondo al locale tre spine e un fornito frigorifero. Le etichette di riferimento sono nazionali con un particolare riferimento alla Birra dell’Eremo e ad alcune produzioni giapponesi. A queste si accompagnano i taglieri di prodotti selezionati personalmente da Riccardo, divisi tra affettati e formaggi. Un esperimento forse ancora troppo all’avanguardia per Bergamo, ma è giusto che qualcuno incominci a portare un po’ di queste novità anche qui. Dopotutto Bergamo ha di certo le capacità per capirle e apprezzarle. In bocca al lupo!

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia