Nostalgia canaglia

Il revival arriva fino al Duemila La festa acclama il Nokia 3310

Il revival arriva fino al Duemila La festa acclama il Nokia 3310
02 Febbraio 2018 ore 12:33

Ancheggiare come Britney Spears, tutina rossa d’ordinanza, in Oops, i did it again, in preda al morso di una tarantola. Rispolverare il My Space, soppiantato dai nuovi social (Facebook su tutti), e tutte le canzoni che ci si ascoltava sparate a volume assordante in cameretta. Ritornare ai tempi del Grande Fratello e dei Mondiali 2006 in Germania, con quella sicurezza di Grosso nello spiazzare il rigore. Riguardare tutta la serie di Harry Potter e dei Pirati dei Caraibi, ascoltare le canzoni dei Blink 182 e di Dragon Ball. Ma soprattutto, scrivere sms agli amici con il T9 del Nokia 3310, il cellulare più venduto di sempre, diventato una vera icona di quegli anni. Tant’è che è stato rimesso sul mercato in una nuova veste.

4 foto Sfoglia la gallery

Tutte cose che in realtà sono dietro l’angolo, ma la nostalgia è canaglia: non basta più rievocare gli anni ‘70, ‘80 e ‘90. Adesso c’è bisogno anche di scomodare il Duemila, che sembra di ieri lo spauracchio del millenium bug. Ma non è da poco che il We love 2000 party gira l’Italia, facendo sold out un po’ ovunque. Quindi si va avanti. E domani, sabato 3 febbraio il format arriva al Druso di Ranica, dalle 22.30, con ingresso fissato a 10 euro (senza consumazione, però, che così ci si sente più vicini alla lira). Basta chiudere per un momento gli occhi, in preparazione della serata, e il flashback è immediato. Erano gli anni che gridavano all’innovazione ma dove tutto correva ancora un po’ lento. Ritmo sì ma non a tutti i costi, danzare significava muoversi e magari cantarlo il pezzo, che fosse Hung Up di Madonna, Bye Bye Bye degli Nsync, le hit degli Articolo 31, Poker face di Lady Gaga, ma anche Vasco Rossi, Ligabue, i pezzi storici di David Guetta, Gigi D’Agostino, Gabry Ponte. Meno social ma sempre scanzonata, la nightlife di allora ritorna. E fa il pieno di consensi.

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo alle pagine 48 e 49 di Bergamopost cartaceo, in edicola fino a giovedì 8 febbraio. In versione digitale, qui.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia