Si chiamerà "I Colli di Bergamo Golf & Country Club"

Rifiorisce l'ex Golf di Longuelo La scelta di cuore di due fratelli

Rifiorisce l'ex Golf di Longuelo La scelta di cuore di due fratelli
Viva Bèrghem 01 Giugno 2015 ore 09:35

Verrà inaugurata domenica 31 maggio la nuova gestione del noto golf club di via Longuelo, nuova anche nel nome: I Colli di Bergamo Golf & Country Club. A prendere la bella iniziativa, dopo lo stop dell’anno scorso, sono stati i fratelli Marcello e Luigi Benedetti, due imprenditori con la passione per questo sport.

La rinascita di questo centro, punto di riferimento per i golfisti bergamaschi ed incantevole oasi di relax, è conseguenza di una scelta di cuore, di pura passione sportiva e amore per le cose belle. Marcello Benedetti ha avuto l’idea ed è stato subito supportato dal fratello Luigi. La direzione del club è stata affidata poi a Claudia Orlandini, esperta del settore.

Ampliare gli orizzonti. Non si tratta tuttavia di una semplice riapertura, i fratelli Benedetti intendono far rifiorire questo luogo di aggregazione ed ampliarne gli orizzonti. Per questo motivo la struttura adiacente ai campi, in passato utilizzata solo in minima parte per il golf club e da 10 anni in disuso, è stata rimessa a nuovo per accogliere il bar-ristorante e le varie aree per il relax e l’intrattenimento che completeranno l’offerta. Il desiderio è quello di creare un luogo accogliente e funzionale in una realtà paesaggistica che non può lasciare indifferenti. Percorrendo il viale che conduce alla cascina, la prima sensazione è quella di inoltrarsi in un luogo di pace assoluta, di ristoro dalle fatiche quotidiane. Sembra incredibile, ma quest’oasi si trova a pochi minuti dal centro di Bergamo. Pochi golf club in Italia possono vantare una posizione così favorevole.

4 foto Sfoglia la gallery

I fratelli Benedetti. Marcello e Luigi sono di Treviolo. La loro famiglia contava 9 fratelli ed evidentemente hanno imparato fin da piccoli cosa significa darsi da fare. Il maggiore, Marcello, lavorava per la Tenaris, quando ancora si chiamava Dalmine. Un giorno, circa 40 anni fa, decise di mettersi in proprio e fondò la F.A.S.T, impresa di successo nel ramo petrolchimico. Dopo una vita di grande impegno e dedizione, due anni fa ha deciso che era il momento di fermarsi ed iniziare a godersi la "pensione" dopo tanto lavoro.

Il golf. La passione per il golf nacque in una vacanza alle Mauritius, una decina d’anni fa. Immediatamente coinvolse anche il fratello Luigi, anch’egli imprenditore ma nel campo edilizio. La passione per questo sport trovò immediato e naturale approdo al campo del Parco dei Colli di Bergamo. L’idillio rischiava di rompersi. I Benedetti ne hanno quindi assunto la gestione e nel giro di pochi mesi, dando lavoro a un centinaio di professionisti, la struttura è stata praticamente messa a nuovo. Già dal 1° maggio i campi da golf sono funzionanti, ma la nuova gestione era stata già confermata il 25 marzo, in modo da non compromettere il circolo dei tesserati, che non può andare oltre i 3 mesi di “limbo”.

 

1

 

Un ambiente accessibile. L’iniziativa dei fratelli Benedetti beneficia della loro mentalità aperta, che rifiuta il concetto di gruppo elitario e chiuso. Marcello e Luigi si sono fatti strada nella vita con il solo supporto delle loro risorse e del loro spirito intraprendente. Per questo, anche nella sfera del relax e dello sport, il loro approccio non vuole essere esclusivista e snob. L’apertura di questo centro non impedisce a Luigi di mantenere quote del club L’Albenza e di essere socio del Franciacorta. Non c’è una visione a compartimenti stagni. I Colli di Bergamo vanta poi delle quote di iscrizione appositamente pensate per essere accessibili, inferiori alle 50 € mensili. La risposta dei golfisti non si è fatta attendere: ci si aspettavano circa 120 iscritti nei primi mesi, ma ad oggi si è già toccata la quota di 160 tesserati.