Rigorosamente Made in Italy

Le scarpe di Mad in via Garibaldi Dove tutto calza a pennello

Le scarpe di Mad in via Garibaldi Dove tutto calza a pennello
05 Dicembre 2014 ore 11:16

le scarpe di mad foto devid rotasperti (23)

 

Una pubblicità recitava: «Cenerentola indossava una scarpa italiana». Un po’ scherzando e un po’ no, rilanciamo e diciamo che la leggendaria calzatura potrebbe essere nata proprio qui, nella città di Bergamo. Più precisamente, siamo convinti che venga dal negozio Le scarpe di Mad di Maddalena Mancini, in via Garibaldi 2/c, uno spazio accogliente dove sono esposte scarpe su misura e tutte rigorosamente Made in Italy. Preziosi sandali in pelle di salmone, francesine classiche, scarpe da sposa nelle tonalità del bianco ottico, dell’avorio o declinate in un colore deciso. Tronchetti di camoscio rosso, scarpe in pizzo e, per l’uomo, polacchini eleganti o classico-sportivi.

Maddalena è una che il suo mestiere lo conosce bene. Le piace il contatto umano e cerca la soddisfazione del cliente, anche se questo vuol dire proporre un paio di scarpe differenti, andando contro il proprio interesse. Ama il vintage, e abbina lo stile un po’ retrò ad elementi moderni, per una scarpa contemporanea. Ha calzature con lavorazione “a sacchetto”, che garantisce la massima morbidezza e comodità, e con pellami di prima categoria, anche ecologici.

La creazione della calzatura parte da un’idea, e poi da un disegno che Maddalena affida ad una modellista. Esperti artigiani costruiscono le forme della scarpa, mentre lei cerca il materiale per le tomaie e per la suola, che può essere in cuoio, in vibram, o para. Sceglie il tessuto e la pelle adatta per creare una calzatura elegante ed estremamente comoda, curata nei dettagli. È impossibile non restare incantati dall’artigianalità di queste calzature. Tra le più sofisticate, spicca la scarpa da uomo Oxford Classica, ideale per gli appuntamenti formali diurni o serali, cucita a mano, con suola doppia di cuoio Made in Italy. Oppure le Derby che, in vetrina, catturano l’attenzione dei passanti.

«I miei clienti sanno che qui tutto è fatto su misura – racconta Maddalena –. La personalizzazione è estrema: lo stesso modello può essere modificato, per esempio, chiudendo le punte, cambiando le altezze dei tacchi, togliendo una fascia per sostituirla con un fiocco. Le mie calzature sono realizzate da famiglie di artigiani toscani e marchigiani, con una lunga tradizione alle spalle». Maddalena è una donna che ama il proprio lavoro e sa che, per dare qualità, deve offrire un servizio, consigliando con onestà: «Le scarpe – dice – le possono vendere tutti. La vera differenza, oltre ad un prodotto su misura, la fa la trasparenza verso l’acquirente, che deve essere seguito con consapevolezza, anche andando contro il proprio interesse».

E che la sua politica paghi, lo dimostra il ritorno dei clienti, che a Maddalena si sono ormai affezionati. Lei li accoglie con un largo sorriso, ascolta le loro esigenze, e poi prova loro le scarpe verificando la calzabilità su collo e plantare, per una sensazione di comodità. «Sono fissata con la struttura del piede – conclude Maddalena, sorridendo – perché aiuta la postura del corpo e la distribuzione del peso».

Accoglienza familiare e professionalità sono dunque le chiavi del successo di questo negozio, dove le scarpe non sono semplici calzature, ma incessante ricerca per vestire un modo d’essere. Maddalena ha creato anche un book in inglese, che invia all’estero a clienti selezionati e buyer residenti nelle Filippine, a Las Vegas e New York, in Olanda, Lussemburgo e, per quanto riguarda le sole scarpe da donna, anche in Turchia.

Uscendo, guardiamo di nuovo la vetrina: c’è anche una scintillante e assolutamente femminile scarpa glitterata. A proposito di Cenerentola.

20 foto Sfoglia la gallery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia