una realtà consolidata

Le promesse del ciclismo orobico 70 ragazzi e un sogno a due ruote

Le promesse del ciclismo orobico 70 ragazzi e un sogno a due ruote
14 Novembre 2014 ore 11:57

Sono cinque le squadre bergamasche che danno ai giovani appassionati di ciclismo la possibilità di correre tra i dilettanti e realizzare il proprio sogno sportivo. Possono sembrare poche, ma rispetto al resto delle province italiane la nostra può ritenersi fortunata. I ragazzi sopra i diciotto anni che si dedicano al ciclismo agonistico sono circa settanta. Numero limitato, per diverse ragioni: carenza di squadre causata anche dall’attuale crisi economica che comporta una drastica diminuzione degli sponsor, penuria di ragazzi fin dalle categorie precedenti motivata anche dal pericolo dell’allenarsi quotidianamente sulle strade trafficate quando si è ancora poco esperti a cui si aggiunge l’oneroso impegno che questo sport implica in termini di tempo e sacrifici.

Ma chi ha la voglia e la determinazione di cimentarsi viene ripagato attraverso le emozioni che la fatica in bicicletta riesce a regalare: la soddisfazione di superare i propri limiti e la felicità del raggiungere i propri obiettivi.  Riuscire ad andare al di là della fatica e della sofferenza.

La stagione agonistica per il ciclismo bergamasco è terminata a fine ottobre. Delle varie categorie giovanili quella che più si avvicina al mondo professionistico è quella dei dilettanti, divisi in èlite e under23. L’età dei corridori è ormai matura, dai 19 anni in avanti, e ciò permette di assistere ad azioni pregevoli,  a gare di alto contenuto tecnico e agonistico lungo percorsi di 150-160 km, ma anche maggiori. A questo livello le squadre sono ben organizzate, i ciclisti rivestono ruoli già in larga misura specializzati e cominciano a dividersi tra gregari e capitani, scalatori, passisti e sprinter.

Bergamo da qualche anno vede impegnate nel mondo elite/under23 quattro squadre: Team Colpack, S.C. Cene Valleseriana A.S.D., Velo Club Bixia-Fiorenzo Magni Boltiere, Team Palazzago Fenice e dall’anno prossimo dovrebbe tornare nella categoria la storica U.C.Bergamasca1902, che dal 2011 aveva allestito una squadra di  juniores.  Una settantina sono i ragazzi tesserati per le società orobiche, buona parte bergamaschi, ma non solo, provenendo un buon numero da fuori provincia e alcuni anche da altre regioni.

La formazione di casa più vincente negli ultimi anni è stata il Team Colpack, quest’anno ben 40 vittorie conseguite tra strada e pista, giunta seconda nella classifica riservata a tutte le società italiane, alle spalle dello squadrone veneto Zalf. Il team Palazzago Fenice, pur con meno vittorie, è balzato agli onori della cronaca grazie alla conquista del campionato italiano under 23 con Simone Sterbini e di quello dedicato agli elite (dilettanti con più di 22 anni) con Davide Pacchiardo, vincitore anche del prestigioso Giro delle Valli Cuneesi. Numerosi atleti provenienti da queste due realtà sportive hanno avuto la fortuna e anche il merito di di firmare un contratto tra i professionisti per la prossima stagione. Le altre società hanno raccolto anch’esse buoni piazzamenti e hanno il pregio di dare la possibilità a molti giovani bergamaschi di correre tra le proprie fila e sognare di ricalcare le orme dei molti campioni orobici delle due ruote, come Gimondi e, più recentemente, Gotti e Savoldelli, vincitori di due Giri d’Italia a testa.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia