Salendo verso Città Alta

Sulla scalinata di Sant’Alessandro sospesi tra bellezza e poesia

Sulla scalinata di Sant’Alessandro sospesi tra bellezza e poesia
23 Dicembre 2019 ore 06:30

Vi è mai capitato di percorrere via Sant’Alessandro la sera, magari approfittando della tiepida luce di una Luna piena? Se la risposta a questa domanda è sì, allora sapete bene che non è certo un’esagerazione definire questa la via più bella di Bergamo. Perché se già il punto di partenza è bello, con quella maestosa colonna che conquista sguardi (e obiettivi fotografici) innanzi alla chiesa di Sant’Alessandro, passato l’incrocio con via Garibaldi la bellezza si fa poesia e ci si incammina in quella che pare quasi essere un’altra città nella città.

 

 

Spariscono le auto, sparisce l’asfalto. I ciottoli ci accompagnano in una salita verso Città Alta nella quale il tempo pare quasi essersi fermato. Subito a destra c’è il vicolo delle Torri, che s’infila con una curva a gomito tra case con grandi muraglioni, alcuni addirittura di origine romanica. Il vicolo sale e poi scende, stretto stretto, per sbucare in viale Vittorio Emanuele. Proseguendo, si costeggia il muraglione massiccio del convento di San Benedetto. Impressionante, compatto, forato solo da piccole aperture che paiono spioncini, protetto in alto da un magnifico cornicione e in basso da una sfilata di antichi paracarri di pietra. Ma è poco più avanti che la poesia diventa meraviglia.

Sulla sinistra, infatti, a un certo punto ecco spuntare la scalinata di Sant’Alessandro. I gradini scendono precipitosi verso via Nullo, stretti tra muri di cinta e le fronde degli alberi dei giardini. Sono centocinquanta, per essere precisi. La vista, da lì, è veramente stupenda. Ed è proprio su quella scalinata che si scorgono ville di rara bellezza, testimonianze di una vita che fu. Armonie liberty che nascondo ampi soggiorni e giardini panoramici. In una di queste case, è in vendita un appartamento indipendente di ben 125 metri quadrati completato da un giardino di 110 mq. Un piccolo gioiello incastonato in una villa dei primi del Novecento e della cui vendita se ne occupa lo Studio Immobiliare Valle. Si possono avere informazioni chiamando il numero 035231588 o visionando QUESTO LINK.

 

 

Il prezzo richiesto è di 420 mila euro, ma basta osservare la posizione in cui ci si trova per capire che la cifra non è affatto spropositata. Anzi. Seppur in buone condizioni, l’immobile richiede una ristrutturazione globale per fare sì che l’intera abitazione torni a splendere come un tempo. Nonostante questo, non ha perso un…

 

Articolo completo a pagina 13 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 26 dicembre. In versione digitale, qui.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia