«Nacqui sotterra in Borgo Canale»

Quante cose dedicate a Donizetti sparse qua e là per la città

Quante cose dedicate a Donizetti sparse qua e là per la città
10 Agosto 2015 ore 11:00

«Nacqui sotterra in Borgo Canale. Scendevasi per una scala di cantina ov’ombra di luce non mai penetrò. E siccome gufo presi il mio volo»: così scriveva il compositore Gaetano Donizetti. Bergamasco, nacque in Borgo Canale, al civico 14, il 29 novembre del 1797. Diventato, oltre che artista della musica, anche simbolo e brand della città. Non teme di invecchiare, ha illustri colleghi di fama internazionale e ha superato per anzianità ed esperienza tutte le prove della critica e della polemica.

Insieme a Gioacchino Rossini, Vincenzo Bellini, Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini, può essere considerato tra i più grandi della storia della musica, in particolare della composizione operistica. Tra i titoli più rappresentati e famosi si ricordino il Don Pasquale, Lucrezia Borgia, Maria Stuarda, Anna Bolena, Lucia di Lammermoor, La fille du régiment, La Favorite, Gemma de Vergy, Linda di ChamounixRoberto Devereux, Poliuto e la celeberrima Elisir d’Amore dove è racchiusa la commovente aria “Una furtiva lagrima”. Ecco tutto quello che, a Bergamo città, è dedicato, ricorda, onora e fa eco al nome di Gaetano Donizetti. Tra fondazioni, edifici, eventi. E dolci.

 

Bergamo Musica Festival – Gaetano Donizetti

ptp_originale__GFR1510

Si occupa con cadenza annuale della programmazione e realizzazione del cartellone d’opera: concerti, pubblicazioni, studi, 10 dvd distribuiti in tutto il mondo, un calendario di almeno 50 appuntamenti per anno progetti per le scuole. Il BMF ogni anno produce tre titoli di Donizetti mentre il cartellone è completato da altri due capolavori di altri autori con una media di 23 recite.

 

Casa Natale Donizetti

Passeggiate-Casa-Natale

È il luogo della sua nascita in via Borgo Canale 14, monumento nazionale, esposizione a carattere didattico, centro culturale polivalente attrezzato per concerti, proiezioni, piccoli spettacoli, presentazioni, conferenze, convegni, mostre temporanee, book shop e info-point al sabato e alla domenica. È possibile anche la visita su prenotazione per gruppi e scolaresche.

 

Museo Donizettiano

bc2a28796860dbfe601a8d28915ee0608a6ca4f

Vi si trovano la narrazione della biografia e l’elenco delle principali opere del compositore; cimeli originali, strumenti musicali, ricca quadreria, manoscritti e stampe coeve. Nel palazzo della Misericordia Maggiore, in Via Arena 9.

 

Biblioteca Donizetti

Elisir atto primo originale

È il distaccamento della Biblioteca Angelo Mai che conserva importanti fondi musicali con autografi di enorme valore, sempre in via Arena 9.

 

Passeggiate Donizettiane

teatro sociale bergamo

Sono eventi estivi musicali nei luoghi di Donizetti. Includono l’apertura del Teatro Sociale, dove il compositore esordì come cantante (con scarso talento) nel carnevale del 1814.

 

Fondazione Donizetti

Monumento_a_Donizetti_sul_Sentierone_a_Bergamo

Centro di ricerca, documentazione, archivio, acquisto fonti e loro conservazione in città, pubblicazioni, convegni e conferenze, promozione e sostegno alla diffusione dell’opus di Donizetti, Mayr e dei contemporanei. La sede è presso il Teatro Donizetti.

 

Premio Gaetano Donizetti

Pavarotti Nemorino protagonista dell'Elisir d'amore

Ha cadenza biennale e viene assegnato a grandi interpreti o musicologi. Fra loro si annoverano Alfredo Kraus, Luciano Pavarotti, William Ashbrook, Joan Surherland.

 

Dies Natalis

720x560_ptp_originale_3

È un concerto che tiene in Basilica S .Maria Maggiore in omaggio al sepolcro, il 29 novembre di ogni anno.

 

Sepolcri monumentali di Gaetano Donizetti e Giovanni Simone Mayr

particolare sepolcri Donizetti Mayr

Dal 1875 (scultori Fraccaroli e Vela) tengono viva la memoria dei due compositori nella Basilica di S. Maria Maggiore, il tempio Sacro bergamasco, espressione della più alta devozione civica. Considerevole il fatto che queste due sepolture siano le uniche laiche presenti nella chiesa, a confermare come i due fossero considerati dai cittadini (la Misericordia Maggiore è un ente civico, non appartiene al clero) veri “padri della patria” bergamasca.

 

Conservatorio Gaetano Donizetti

539279_344163982343132_842763878_n

Istituto di Alta Formazione Musicale, creato dalla Misericordia Maggiore, sostenuto dal Comune e ora divenuto Fondazione autonoma. Fondato da Giovanni Simone Mayr nel 1806, dopo l’Accademia Filarmonica di Bologna è il più antico Conservatorio Musicale Pubblico in Italia. Si trova in via Scotti 17, in città bassa.

 

Circolo Musicale Mayr-Donizetti

07_Rita

È un circolo di amanti della lirica, che conta oltre 400 iscritti ed ha una stagione di titoli operistici eseguiti al pianoforte che si svolge al Teatro S. Giovanni Bosco in via S. Sisto 9 nel quartiere di Colognola.

 

Casa Guffanti-Scotti

Loverini-Ritratto-di-Gaetano-Donizetti-2-418x278

I Baroni Scotti furono i primi mentori del giovane Donizetti e suoi carissimi amici per il resto della vita. La splendida residenza privata contrassegnata da una pinacoteca e da raccolte di grande interesse è segnalata in via Donizetti al civico N.1 con una lapide commemorativa e un medaglione opera del pittore bergamasco Mario Donizetti, suo discendente. In questo palazzo morì il compositore nel 1848.

 

L’osteria Ai tre Gobbi

Ai Tre Gobbi Osteria

È in via Broseta al civico 20. Posseduta nell’Ottocento dall’oste Bettinelli, il caratteristico locale era il ritrovo di Donizetti, Mayr, Dolci e tutti gli amici bergamaschi del compositore. Celebre è una scena del film Il cavaliere del sogno di Camillo Mastrocinque, in cui si finge che Donizetti (Amedeo Nazzari) prenda parte ad una riunione di carbonari organizzata proprio dal Bettinelli.

 

Teatro Donizetti (ex Riccardi)

teatro Donizetti (ex Riccardi)

Nell’anno del centenario dalla nascita (1897) del compositore la città dedicò il teatro cittadino a Donizetti. Vero monumento alla grande opera romantica, riccamente decorato e con nuove facciate di stile umbertino, è la sala all’italiana più grande e antica in Lombardia dopo La Scala. Sul suo palcoscenico si sono esibiti i più grandi interpreti della lirica: da Giuditta Pasta e Rubini, da Maria Callas e Pavarotti, con puntate di direttori come Arturo Toscanini ed il nostro Gianandrea Gavazzeni.

 

La Turta del Donizèt

torta_gina-1024x6821-470x309

È il dolce dedicato a Donizetti. Questa la ricetta: 120 gr. di fecola, 50 gr. di farina, 320 gr. di burro, 140 gr. di zucchero, 100 gr. di albicocche candite, 100 gr. di ananas candito, 8 uova (di cui 8 tuorli e 4 albumi), 1 bustina di vaniglia, 1 cucchiaino di maraschino e Zucchero a velo q.b.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia