Viva Bèrghem
Acquistato dalla Roma

Emanuelson è dell'Atalanta

Emanuelson è dell'Atalanta
Viva Bèrghem 21 Gennaio 2015 ore 09:30

Arriva il secondo acquisto del mercato di gennaio per Stefano Colantuono. Urby Emanuelson, eclettico esterno mancino attualmente in forza alla Roma, sarà mercoledì a Bergamo per le visite mediche e la firma sul contratto con l’Atalanta: l’accordo è stato raggiunto tra le parti per una permanenza a Bergamo fino a fine campionato. Dunque circa 5 mesi di contratto che daranno al giocatore la possibilità di mettersi in mostra e alla Dea un’alternativa preziosa sulle corsie.

Emanuelson è un giocatore olandese classe 1986, il pubblico italiano lo conosce da alcune stagioni visti i suoi trascorsi con la maglia del Milan. Dopo oltre 170 presenze con la maglia dell’Ajax infatti, il figlio d’arte di origini surinamense è arrivato a Milano dove ha disputato 75 partite con 3 reti. Nel 2013 una piccola parentesi al Fulham lo ha visto protagonista nel campionato inglese con 13 gare e una rete, all’inizio di questa stagione il passaggio alla Roma che, però, non gli ha riservato grosse fortune con solo 2 apparizioni.

4 foto Sfoglia la gallery

La trattativa andava avanti da alcune settimane, il procuratore Raiola puntava ad un accordo più lungo e sostanzioso ma, alla fine, la scelta può essere vantaggiosa per tutti: a giugno Emanuelson sarà libero di scegliersi la prossima destinazione a parametro zero. Parliamo di un giocatore che in passato ha avuto esperienze importanti e che è in cerca di un’occasione per riscattarsi

Ma dove giocherà l’esterno olandese? Nel Milan ha giocato a sinistra sia in difesa sia a centrocampo che in attacco nel tridente. Le sue caratteristiche sono quelle dell’esterno puro (Van Basten nell’Ajax iniziò ad impostarlo in posizione più avanzata) e Colantuono potrà utilizzarlo al posto di Estigarribia, quindi sulla fascia destra.

 

 

Non bisogna dimenticare infatti che il tecnico romano ha più volte sperimentato gli esterni alti del 4-4-2 con il piede invertito rispetto alla posizione in campo (destri come Bonaventura, Maxi e Papu Gomez a sinistra, mentre un mancino come Estigarribia a destra) con la chiara intenzione di tagliare il campo per cercare il tiro lasciando spazio al terzino di gamba che sale e mette i cross dal fondo.

Certamente questa non è un’opzione vincolante, ma con Emanuelson sarà possibile provare anche questa scelta che, dal giorno dell’infortunio ad Estigarribia, non era più possibile. Il giocatore non sarà in campo nella partita di Coppa Italia della Roma di stasera contro l’Empoli. A questo punto, i giovani Molina e Spinazzola sembrano destinati a lasciare Bergamo per trovare continuità: per l’ex Modena si parla del Carpi, mentre su Spinazzola ci sono alcune compagini del campionato cadetto.