Ingredienti di prima qualità

Vaniglia & Co. a Stezzano Un paradiso di cupcake

Vaniglia & Co. a Stezzano Un paradiso di cupcake
26 Febbraio 2015 ore 15:21

vaniglia and co foto dvid rotasperti (26)

 

La vanillina nel suo laboratorio non è mai entrata. Ci sono le bacche di vaniglia, casomai. E il cioccolato è tra i più puri del mercato. Non scende a compromessi Laura Costa, trentunenne titolare di Vaniglia & Co. Dolci artigianali, in via Matteotti 6, a Stezzano, un luogo intimo dove ogni giorno si sfornano cupcake, torte e tante altre golosità. Un buon laboratorio di cake design con un bel forno e centinaia di stampi per le decorazioni in pasta di zucchero, e un salottino con alcuni tavolini e cuori appesi alle finestre, dove gustare brownie, apple pie, e dei golosi brigaderos, rotondi cioccolatini brasiliani a base di cioccolato, burro e latte condensato, ricoperto da scaglie e chiaro richiamo alla terra d’origine della ragazza.

Laura è infatti nata a Brasilia, ed è arrivata in Italia nove anni fa, per seguire il marito. Donna solare e piena di energia, con un sorriso che non si fa dimenticare, insegnava inglese e giapponese prima di iniziare la sua avventura fatta di pasta di zucchero, competenze e creatività. Il cambiamento di rotta è del 2009. Frequenta un corso a Londra per imparare l’arte dei fiori di zucchero, e capisce che quella è la strada giusta. Nella sua mente inizia a disegnarsi l’idea di un laboratorio di pasticceria che ha nel nome un riferimento alla vaniglia, perché per Laura rappresenta l’ingrediente fondamentale dei dolci più buoni. Tra una traduzione in inglese e l’altra, continua a dedicarsi alla pasticceria in modo amatoriale, fino a specializzarsi nei cupcake, che ama perché «sanno di infanzia» e le ricordano le torte che faceva sua nonna, dolci che poi lei decorava con le sue mani bambine, ovviamente pasticciandoli tutti.

Infine, nell’aprile 2014 il sogno si realizza e a Stezzano apre le porte la pasticceria artigianale e laboratorio di cake design Vaniglia & Co, con le vetrine decorate da alzatine in vetro colme di dolcetti e vasi pieni di marshmallow nei toni del rosa e del lilla, un parquet chiaro, due tavolini in stile parigino, e il profumo dei dolci appena sfornati, serviti ancora caldi. «I miei cupcake non seguono esattamente la ricetta originale – racconta Laura, mentre impasta per preparare la decorazione di una torta – perché li ho avvicinati al gusto italiano. Rispetto alla norma, sono quindi meno dolci, meno asciutti e più morbidi. Hanno tutti il ripieno, declinato in una ventina di gusti, dai mirtilli ai frutti di bosco, dalle more ai lamponi, tutti realizzati con frutta fresca e zucchero Moscovado, che ha il pregio di essere il più grezzo in assoluto».

Per realizzare le sue creazioni Laura ha moltissimi attrezzi che raccontano un mondo fatto di bellezza e tanta pazienza: stampi per creare peonie, coni per assemblare i petali delle rose, e persino uno stampo in silicone per creare disegnare le venature dei soggetti floreali. Tra le attività del laboratorio non mancano poi i corsi di cake design per bambini, per trasmettere una passione fin dalla tenera età. Il prossimo sogno della ragazza? Un corso di Peggy Porschen a Londra…Per creare meravigliose torte, che sappiano incantare la gusto, vista ed olfatto, senza mai cedere sulla qualità degli ingredienti. Quella infatti, per la pasticcera, viene prima di qualsiasi altra cosa.

20 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia