VITTORIA PREZIOSISSIMA

La ciliegina sulla torta arriva al 90′

La ciliegina sulla torta arriva al 90′
20 Ottobre 2014 ore 10:00

Succede che pensi di non farcela. Pensi che sia quasi il momento di commentare un’altra partita senza vittoria. Ti pulsa dentro il pensiero che anche il Parma non sia caduto davanti alla Dea. Poi arriva Cigarini, spara di destro da fuori e Mirante la combina: arriva Boakye, l’uomo che dice sempre grazie a Dio per ogni cosa, e da due passi spacca uno 0-0 al minuto 90’ mandando al manicomio tutti. Panchina, pubblico, giornalisti, cani, gatti e conigli nani. Tutti. Completamente al manicomio.

Atalanta – Parma finisce 1-0 per la Dea, i nerazzurri vincono perché quando la gara era al tramonto decidono finalmente di calciare anche da fuori area e sulla ribattuta il numero 99 nerazzurro riesce a trovare la deviazione giusta sbaragliando lo 0-0. Il risultato è giusto per quello che si vede nel secondo tempo, la Dea ad un certo punto sembrava bloccata dalla paura, ma il gol arrivato sulla sirena vale molto più dei 3 punti in classifica.

Novità nelle formazioni iniziali. Stefano Colantuono sceglie Migliaccio e non Baselli, davanti è confermata la presenza di D’Alessandro sulla corsia di destra con German Denis e Maxi a completare il tridente. Donadoni spedisce in panchina Lodi, sceglie Jorquera e con Cassano e Coda tandem d’attacco.

Il primo tempo scorre via senza occasioni colossali, ma con un rigore dubbio che Guida non assegna: al 18’ Dramè spara da posizione defilata, le immagini mostrano come il pallone finisca prima sulla gamba e poi sul braccio di Felipe senza penalty per la Dea. Cassano è poco ispirato, il Parma davanti prova a pungere con Coda ma non trova lo spiraglio giusto impensierendo Sportiello solo al 15’.

D’Alessandro e Dramè sono i migliori della prima frazione,  al 32’ cross di Zappacosta con Denis che appoggia indietro per Maxi la cui conclusione si spegne sul fondo di poco. Poco prima del riposo, (41’) cross di Maxi per Migliaccio che di testa spedisce sul fondo senza impensierire Mirante.

La ripresa si apre con l’Atalanta ancora in avanti, Maxi al 48’ schiaccia il destro da ottima posizione e anche se con il passare dei minuti la spinta sembra affievolirsi le occasioni per i nerazzurri fioccano. Al 52’ D’Alessandro in piena area non calcia ma preferisce crossare, il Parma risponde al 55’ con un destro di Acquah che sibila il palo.

Denis chiude un’altra gara senza gol con polemica, la sua uscita dal campo per Bianchi al 60’ è rabbiosa e la bottiglietta calciata in panchina davanti a Colantuono testimonia una tensione veramente forte nel numero 19 argentino. Il nuovo entrato però si guadagna subito una punizione dal limite e al 78’ serve a Baselli un assist al bacio.

Colantuono sceglie nel finale Baselli per Migliaccio e Boakye per D’Alessandro, passa al 4-3-1-2 e nonostante giochi gli ultimi 15 minuti senza Dramè (stirato ma comunque in campo) crea i presupposti per la vittoria proprio allo scadere. All’87’ Baselli trova Bianchi che da due passi spedisce sul fondo, all’89’ Maxi dal cuore dell’area piccola non trova incredibilmente la porta e quando tutto sembra sfumato ecco la zampata di Boakye che fa esplodere il Comunale.

Cigarini dai 20 metri cerca la porta, Mirante non trattiene e Boakye è il più lesto di tutti ad insaccare sciogliendo la tensione dello stadio in un abbraccio collettivo che parte dalla Maresana e scende fino a Colognola. Tutta la panchina si catapulta in campo, Guida espelle il team manager Moioli, ma ormai conta solo restare aggrappati all’1-0 che dopo 2 minuti di recupero passa agli archivi.

Vittoria fondamentale per l’Atalanta, il Parma resta ultimo da solo in classifica e mezz’ora dopo la fine della partita una decina di giocatori incontra sotto il settore ospiti gli ultras per un confronto duro sul difficilissimo momento dei ducali.

Atalanta –  Parma 1-0

Reti: 90’Boakye (A)

Atalanta (4-3-3): Sportiello; Zappacosta, Benalouane, Biava, Dramè; Carmona, Migliaccio (67’ Baselli), Cigarini; D’Alessandro (75’ Boakye), Denis (60’ Bianchi), Maxi. All.: Colantuono

Parma (3-5-2): Mirante; Mendes, Felipe, Lucarelli; Ristovsky (46’ Ghezzal), Mauri (76’ Galloppa), Jorquera (22’ Lodi), Acquah, Gobbi; Cassano, Coda. All. Donadoni

Arbitro: Guida di Torre Annunziata (Pegorin e Dobosz)

Ammoniti: Carmona(A), Zappacosta(A), Mendes(P), Mauri (P), Galloppa(P)

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia