Atalanta
Oggi in campo

A Zingonia inizia il conto alla rovescia verso il Napoli, con grande attenzione agli acciaccati

Il gruppo andrà via via rimpinguandosi con i nazionali di rientro, ma è anche fondamentale seguire il recupero di chi è fermo in infermeria

A Zingonia inizia il conto alla rovescia verso il Napoli, con grande attenzione agli acciaccati
Bergamo Aggiornamento:

di Fabio Gennari

Riparte oggi pomeriggio (20 novembre) al Centro Bortolotti di Zingonia la preparazione dell'Atalanta in vista della ripresa di campionato contro il Napoli. I nerazzurri devono recuperare alcuni elementi molto importanti, la difesa in questo momento è il reparto più in sofferenza con un titolarissimo come Djimsiti che è impegnato con la nazionale albanese e gli altri che lavorano per tornare a pieno regime. Chiaro che, soprattutto se tra gli avversari dovesse davvero recuperare Osimhen, è quella la zona di campo da monitorare con più attenzione.

I problemi, in rapida sintesi, sono questi: Scalvini sta recuperando dalla lombalgia, Toloi e Kolasinac hanno fastidi muscolari e Palomino ha subito una lesione ormai qualche settimana fa.

Il classe 2003 italiano sembra quello più avanti, insieme a De Ketelaere (anche lui è ai box per un problema al ginocchio): entrambi giovedì scorso hanno svolto lavoro individuale sul campo e c'è fiducia per un loro recupero. Da quanto trapela, l'unico certo di non esserci con il Napoli è il lungodegente Touré, mentre per gli altri saranno determinanti i prossimi giorni.

Se tutto dovesse andare per il meglio, contro la formazione partenopea si rivedranno dall'inizio Scalvini, Djimsiti e Kolasinac, mentre Toloi e Palomino sarebbero le alternative. Difficile che Gasperini faccia già qualche ragionamento sul successivo impegno di Europa League a Bergamo contro lo Sporting Lisbona (30 novembre), quando la Dea si giocherà il primo posto del girone: per ottenerlo le basterà non perdere. La gara è complicata, ma il tecnico piemontese non è uomo di troppi calcoli e quindi si pensa solo alla sfida con il Napoli.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali