Atalanta
Appuntamento con la storia

Atalanta-Lipsia, la gara più importante in Europa con il pubblico al cento per cento

Praticamente tutto esaurito lo stadio di Bergamo dove questa sera la Dea si gioca il passaggio alla semifinale di Europa League

Atalanta-Lipsia, la gara più importante in Europa con il pubblico al cento per cento
Atalanta Bergamo, 14 Aprile 2022 ore 09:00

di Fabio Gennari

La speranza è che la prossima possa essere ancora più importante. La certezza è che oggi, alle 18.45, tutto il "Mondo Atalanta" sarà sintonizzato sul Gewiss Stadium con il sogno di regalarsi una semifinale europea ben 34 anni dopo l'ultima giocata con Emiliano Mondonico in panchina in Coppa delle Coppe. Atalanta-Lipsia, per chi mangia, beve e respira Atalanta è un appuntamento dal carico emotivo semplicemente incredibile. Rispetto alle gare di questa stagione con Manchester United e Villarreal, i due punti più alti a livello di emozioni europee vissute a Bergamo con il pubblico sugli spalti, stavolta si gioca per andare nelle quattro che si giocheranno poi, a Siviglia, il trofeo il prossimo 18 maggio.

In città l'attesa è stata un po' sporcata, tra lunedì e martedì, sia dalla sconfitta con il Sassuolo che dalle voci che vogliono il nuovo co-vhairman della Dea, Steve Pagliuca, interessato anche all'acquisto del Chelsea. Questo però è il momento di mettere tutto da parte, di cancellare ogni distrazione nel nome di novanta minuti che valgono tanto. Anzi, tantissimo. Chi vincerà tra Atalanta e Lipsia troverà in semifinale una tra Rangers Glasgow e Braga, dall'altra parte del tabellone ci sono Lione, West Ham, Barcellona ed Eintracht Francoforte. Non serve aggiungere altro.

I tifosi, quelli che hanno davvero l'Atalanta nel cuore, aspettano questa partita con un trasporto particolare. Non è un'ultima spiaggia, la stagione non finirà certo stasera, ma andare o meno in semifinale può davvero fare tutta la differenza del mondo. Sono stati venduti, a ieri sera, 17.731 biglietti e solo 700 saranno gli ospiti in arrivo da Lipsia: lo sbilanciamento a favore dei bergamaschi è evidente. Con la speranza che i novemila presenti un Curva Pisani facciano davvero tremare i muri. Ce n'è bisogno ragazzi.

Da ieri, intanto, di chat in chat su WhatsApp sta circolando questo messaggio. «È dai tempi di Lisbona che aspettavamo una serata così e certe notti meritano la giusta cornice. Domani tiriamo fuori LE SCIARPE e LE BANDIERE e coloriamo ogni settore dello stadio di neroazzurro creando quell'atmosfera magica che possa proiettarci nella storia, per riscriverla tutti assieme: squadra e tifoseria. Facciamo girare. TORNERANNO A SVENTOLAR LE BANDIERE... FORZA VECCHIO CUORE NEROAZZURRO». Nulla da aggiungere, restano solo da contare i minuti che mancano al fischio d'inizio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter