Atalanta
Atalanta-Sassuolo - La cronaca

Nel primo tempo domina, nel secondo soffre, ma la Dea si rivede e vince 2-1

Con Muriel e Hateboer ai box, il tecnico dei nerazzurri recupera de Roon e in attacco dovrebbe affidarsi ancora a Malinovskyi o Miranchuk con Zapata

Nel primo tempo domina, nel secondo soffre, ma la Dea si rivede e vince 2-1
Atalanta 21 Settembre 2021 ore 15:00

SECONDO TEMPO

94' - FISCHIO FINALE. L'Atalanta ha battuto il Sassuolo per 2-1 e sale a dieci punti in classifica. Partita combattuta e spettacolare.

92' - AMMONITO LOPEZ (S)

84' - Atalanta: dentro Pasalic e Piccoli, fuori Pessina e Zapata.

82' - Sassuolo: Scammacca e Lopez in campo. Fuori Frattesi e Defrel.

74' - AMMONITO PEZZELLA (A)

69' - Atalanta: fuori i due esterni Gosens e Zappacosta e dentro i due sostituti Maehle e Pezzella.

67' - Sassuolo: dentro Djuricic.

65' - OCCASIONE PER L'ATALANTA: Ilicic subito pericoloso, sinistro a rientrare e Consigli è decisivo: a mano aperta pallone in angolo.

63' - Atalanta: fuori Malinovskyi, dentro Ilicic.

60' - AMMONITO MALINOVSKYI, entrato con il piede a martello.

58' - Sassuolo: fuori Magnanelli e Boga, in campo Raspadori e Harroui.

51' - OCCASIONE PER IL SASSUOLO. Cross dalla sinistra di Kyriakopoulos, Defrel di testa a centro area, la palla finisce fuori di poco.

46' - Si riprende con gli stessi undici in entrambe le formazioni.

 

PRIMO TEMPO

Bellissima partita, grande Atalanta, a tratti incontenibile come ai tempi migliori. Nerazzurri avanti 2-1, con reti di Gosens e Zappacosta e serie di occasioni sprecate di un soffio. Il gol di Berardi a fine primo tempo rimette in partita il Sassuolo. Super Zappacosta sulla fascia destra.

44' - GOL DEL SASSUOLO. Partita riaperta con un lampo: l'esterno rientra sul sinistro sulla trequarti e pesca l'angolino del primo palo! Musso non ci arriva.

37' - GOL DELL'ATALANTA: ZAPPACOSTA! Azione meravigliosa dei nerazzurri, scambi stretti al limite dell'area: Zapata allarga per l'esterno che incrocia di prima sul secondo palo!

33' - OCCASIONE PER L'ATALANTA. Zappacosta sulla destra è incontenibile, anticipa Kyriakopoulos, lo salta e crossa per Zapata a centro area: il colombiano colpisce di testa a porta vuota e manda alto!

32' - OCCASIONE PER L'ATALANTA. Pessina lanciato in campo aperto si trova tutto solo contro Consigli, ma apre troppo il piatto sinistro e pallone sul fondo!

25' - AMMONITO FERRARI (S) per fallo su Pessina.

24' - Pessina in contropiede per due volte non calcia da buona posizione, poi scarica per Malinovskyi: botta di sinistro dalla trequarti, alto di poco.

19' - OCCASIONE PER L'ATALANTA. Zapata serve Gosens con il tacco, palla rasoterra del tedesco a cercare Pessina che non ci arriva per pochi centimetri.

15' - OCCASIONE PER L'ATALANTA. Bellissima azione dei nerazzurri: uno due tra Zappacosta e Malinovskyi, l'esterno cerca ancora Gosens ma arriva in extremis una grande chiusura di Muldur in corner

12' - OCCASIONE PER IL SASSUOLO. Defrel si libera benissimo, stop a seguire per andare in porta: sinistro a botta sicura solo davanti a Musso, alto! Incredibile errore.

3' - GOL DELL'ATALANTA! Malinkovskyi si defila sulla destra e mette in mezzo una palla bassa forte, Gosens anticipa Frattesi e insacca!

 

Queste le formazioni ufficiali

Atalanta (3-4-1-2): Musso; Djimsiti, Demiral, Toloi; Zappacosta, De Roon, Koopmeiners, Gosens; Pessina; Malinovskyi, Zapata. All. Gasperini.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Ayhan, Ferrari, Kyriakopoulos; Magnanelli, Frattesi; Berardi, Traoré, Boga; Defrel. All. Dionisi.

Gasperini affida il centrocampo agli olandesi, che debuttano insieme in questa stagione del campionato italiano. De Roon rientra dopo quattro giornate di squalifica, mentre per Koopmeiners è l’esordio assoluto. C’è grande attesa. In avanti l’attacco è affidato a Pessina, Malinovskyi e Zapata con Ilicic che parte ancora dalla panchina. Tornerà sicuramente utile a partita in corso. Un turno di riposo è concesso anche a Palomino, al suo posto Demiral che si è ripreso dalla botta rimediata a Sorrento.

 

Atalanta stasera in campo con il Sassuolo: non c'è respiro ma l'obiettivo è solo vincere

di Fabio Gennari

Poco tempo per recuperare, punti importanti da conquistare e una classifica che è buona ma che ha bisogno di essere puntellata. Confermata. Forse, addirittura migliorata. L'Atalanta di Gasperini scende in campo questa sera (21 settembre, 20.45) al Gewiss Stadium di Bergamo, avversario di giornata è il Sassuolo e la sensazione è quella della classica gara piena di insidie che bisogna tuttavia cercare di vincere. Senza troppi fronzoli e pensando solo a fare il massimo per ottenere il risultato.

Non sarà semplice, la gamba dei nerazzurri non è ancora quella dei giorni migliori, ma il successo di misura di Salerno, in qualche modo, può aiutare a spingersi un po' più in avanti nonostante la fatica e alcuni ruoli in cui Gasperini deve usare un po' il bilancino. Senza Muriel e con Zapata che gioca in continuazione, l'utilizzo di Ilicic nella ripresa ha una sua logica e anche stasera potrebbe andare nello stesso modo, con Miranchuk o Malinovskyi a supporto.

Il Sassuolo in avanti ha giocatori tecnici e veloci, Berardi e Boga sono spine nei fianchi, mentre al centro dell'attacco Dionisi può scegliere tra la potenza di Scamacca e la rapidità di Raspadori. In condizioni normali, l'Atalanta sarebbe nettamente favorita, ma in questo momento la Dea non è al meglio, manca un po' di gamba a qualche giocatore e davanti i gol arrivano con il contagocce (quattro in quattro partite). Di contro, la tenuta difensiva e della porta sono già di grande livello e quindi si respira fiducia.

Le scelte del mister (che non ha parlato in conferenza stampa) le scopriremo tutti allo stadio, Zappacosta e Demiral sono destinati a giocare, mentre è sicura la presenza dal primo minuto di Marten de Roon, finalmente al rientro dopo la squalifica. Con l'olandese nuovamente a disposizione, Pasalic torna a fare l'alternativa di Pessina dietro le punte. Il Campione d'Europa, dopo aver riposato a Salerno, dovrebbe rientrare dal primo minuto e la speranza è che ripeta la grande prova di Vila-Real.