Menu
Cerca
Massima attenzione

Buone notizie da Zapata: nessuna lesione muscolare, ma per la Sampdoria è in dubbio

Per l'attaccante sudamericano della Dea non è ancora detta l'ultima parola in vista della partita a Genova: recupero difficile

Buone notizie da Zapata: nessuna lesione muscolare, ma per la Sampdoria è in dubbio
Atalanta 27 Febbraio 2021 ore 08:55

di Fabio Gennari

Non c’è nessuna lesione nel quadricipite destro di Duvan Zapata. Il centravanti colombiano, costretto al forfait dopo nemmeno 30′ minuti di gioco contro il Real Madrid, ha svolto ieri (26 febbraio) una risonanza magnetica e il responso ha confermato le prime sensazioni: nessun danno grave, solo un po’ di fastidio legato a una vecchia cicatrice. Alla luce di questi dati lo scenario cambia parecchio, il numero 91 della Dea non dovrà stare ai box per tanto tempo e ora si tratta solo di capire come vorrà procedere Gasperini.

Il tecnico dei nerazzurri parlerà oggi in conferenza stampa prima della rifinitura per la sfida contro la Sampdoria, probabile che non si sbilanci affatto sulla situazione ma la scelta è di quelle importanti: se convoca Zapata e lo porta a Genova, sarà per farlo giocare almeno un pezzo di partita. Se, viceversa, Zapata non sarà convocato, è lecito attendersi poi una sua chiamata per la gara di mercoledì 3 marzo a Bergamo contro il Crotone.

Dal punto di vista muscolare, dopo il problema all’adduttore dell’anno scorso quando rimase ai box per oltre due mesi, l’attenzione è ovviamente massima quando si parla del gigante di Calì. Oltre ad avere lunghe leve, Zapata ha una massa muscolare davvero importante e ogni minimo segnale di allerta o fastidio merita di essere preso con tutta la serietà e l’attenzione del caso. Siamo in un momento topico della stagione, in campionato è probabile che nelle prossime sei o sette partite si segni in modo irreversibile la lotta per i posti in Champions e quindi nessuno vuole perdere Zapata.

Il rovescio della medaglia è che Gasperini quasi mai rinuncia al suo bomber (33 presenze stagionali in 34 partite), la soluzione potrebbe essere Muriel centravanti con due tra Miranchuk, Ilicic, Pasalic e Malinosvkyi pronti a dare una mano sia in fase d’attacco che di ripiegamento. La speranza è quella di portarlo almeno in panchina ma lo scenario, almeno in questo momento, pare molto complicato.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli