Atalanta
Ai saluti

Colley, Cortinovis e Guth, l'Atalanta cede tre giovani che vanno a giocare da protagonisti

In attesa di novità sulle entrate, tre ragazzi trovano sistemazione in Turchia, Italia e Olanda. Solo due di loro in prestito

Colley, Cortinovis e Guth, l'Atalanta cede tre giovani che vanno a giocare da protagonisti
Atalanta 22 Luglio 2022 ore 10:00

di Fabio Gennari

Con le operazioni in entrata sempre ferme, l'Atalanta nelle ultime ore ha piazzato tre cessioni tra Italia ed estero che sono molto significative. Il centravanti gambiano Colley (classe 2000) viaggia spedito verso il Karagumruk (la squadra allenata da Pirlo in Turchia) in prestito con diritto di riscatto e controriscatto a favore dell'Atalanta: dopo l'esperienza allo Spezia, per il "gemello" di Barrow un'altra avventura in una squadra che gioca in un massimo campionato e con un allenatore che lo avrà senza dubbio seguito anche quando era in Primavera a Bergamo.

Il giovane Alessandro Cortinovis, dopo le 30 presenze collezionate con la Reggina nello scorso campionato di Serie B, passa al Verona in prestito e per lui si tratta della prima esperienza nel massimo campionato italiano. Classe 2001, il fantasista di proprietà dei nerazzurri avrà la possibilità di misurarsi con il calcio dei grandi e la Dea potrà valutarlo anche in prospettiva futura. Con la Primavera aveva fatto molto bene, ma ora è necessario confermarsi ai massimi livelli.

Chi invece lascia l'Atalanta a titolo definitivo è Rodrigo Guth, difensore brasiliano classe 2000. In forza al Nec, con cui ha giocato da protagonista nella passata stagione, il ragazzo rimarrà in Olanda e ha firmato per cinque anni con il Fortuna Sittard. In difesa, l'Atalanta ha abbondanza di ragazzi interessanti, anche di giovane età (Scalvini, Okoli e Cittadini su tutti) e quindi la cessione di Guth era abbastanza prevedibile.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter