Arriva in estate

Conferme da casa Atalanta: Kovalenko (dello Shakhtar) sarà della Dea a giugno

Il centrocampista ucraino è ormai da considerare un giocatore nerazzurro, arriverà a fine stagione a parametro zero dall'Ucraina

Conferme da casa Atalanta: Kovalenko (dello Shakhtar) sarà della Dea a giugno
Atalanta 26 Dicembre 2020 ore 12:10

di Fabio Gennari

Viktor Kovalenko, centrocampista avanzato classe 1996 in scadenza di contratto con lo Shakhtar Donetsk, sarà un nuovo giocatore dell’Atalanta. Negli ultimi giorni le indiscrezioni relative al compagno di nazionale di Malinovskyi (hanno anche lo stesso agente) si sono fatte sempre più insistenti e dalle ultime informazioni raccolte pare davvero essere tutto fatto: l’accordo c’è, il ragazzo concluderà la stagione in Ucraina ma è pronto a sbarcare a Bergamo a parametro zero e con un contratto di quattro anni a giugno.

L’operazione è di quelle importanti, quando un elemento di appena 24 anni con esperienza internazionale (26 presenze in Champions League e 22 in Europa League, qualificazioni comprese) arriva a scadenza di contratto c’è sempre la fila di pretendenti per il suo ingaggio, anche con potere economico elevato. L’Atalanta non sfonda mai il muro dei 2 milioni di euro di ingaggio all’anno, anche per Kovalenko si resta sotto questa soglia e Gasperini potrà dunque avere un rinforzo interessante per il futuro. Evidentemente, il progetto nerazzurro lo ha convinto.

Nelle due gare giocate l’anno scorso contro la Dea, il numero 20 dello Shakhtar è stato schierato nella linea a quattro dietro all’unica punta Junior Moraes e anche nella recente sfida di San Siro contro l’Inter (0-0 e nerazzurri fuori dall’Europa) è stato protagonista. Centrocampista di gamba e con buona stazza fisica, abituato all’inserimento offensivo, Kovalenko per caratteristiche assomiglia a Pasalic e Malinovskyi e nelle rotazioni offensive di Gasperini potrà certamente rappresentare una valida alternativa.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità