Atalanta
Giovani al potere

Conferme da Lovato, sorpresa Scalvini. Se i titolari mancano, i ragazzi ci sono

Grande prestazione del centrale ex Verona (classe 2000) e del difensore classe 2003 cresciuto nel vivaio: con de Roon, il terzetto è servito

Conferme da Lovato, sorpresa Scalvini. Se i titolari mancano, i ragazzi ci sono
Atalanta 28 Ottobre 2021 ore 09:15

di Fabio Gennari

Nessuno è contento di dover fare a meno di quattro difensori del calibro di Toloi, Demiral, Djimsiti e ora pure Palomino. Non sappiamo chi recupererà per sabato con la Lazio e non abbiamo ancora piena contezza di quanto sia grave il problema di Palomino. Altra premessa: non bastano due spezzoni o una partita fatta bene per dare giudizi definitivi. Ma in questo momento, dopo quello che abbiamo visto a Genova, dobbiamo essere tutti contenti, perché Matteo Lovato e Giorgio Scalvini hanno risposto presente.

Il centrale numero 66 ex Verona ha giocato da titolare contro Udinese e Sampdoria e ha fatto bene. In due partite, a parte la deviazione che quasi costa l'autogol con i friulani, dalle sue parti non sono arrivati pericoli e lui è stato bravo sia da difensore laterale che da centrale nel pacchetto da tre. Certo, se qualcuno pensa di vedere un difensore tutto ricami ed eleganza probabilmente bisogna che sposti le sue attenzioni su altri: Matteo Lovato è un ragazzo di 21 anni che sta trovando spazio e sta dimostrando che è un giocatore di valore. Il resto sono congetture di chi giudica senza sapere. E, probabilmente, senza averlo mai visto giocare a Verona.

Nella ripresa di Sampdoria-Atalanta ha giocato 50' minuti (recupero compreso) anche il classe 2003 Giorgio Scalvini. La squadra blucerchiata ha provato a creare dei problemi nella sua zona di campo con lanci lunghi e alcune palle laterali, ma lui ha ribattuto colpo su colpo senza mai andare in affanno e sganciandosi anche in avanti. La personalità e la disponibilità ad appoggiare l'azione offensiva sono due caratteristiche decisive del calcio di Gasperini e vedere un ragazzo di 17 anni proporsi in quel modo è una gran cosa.

Ora non bisogna caricare nessuno di troppa responsabilità, Immobile è un bruttissimo cliente e bisogna capire se e quando Toloi e Demiral torneranno in gruppo. Nel frattempo, a oggi, con Palomino che sarà squalificato (al netto dell'infortunio da valutare), la difesa a tre titolare sarebbe De Roon, Lovato, Scalvini. Chiaramente la squadra sarebbe in emergenza ma l'Atalanta non teme nulla: con Gasperini, è stato dimostrato negli anni, di giocatori che sorprendono quando meno te l'aspetti sono piene le cronache.