Atalanta
Si accendono i riflettori

Copa America: Zapata e Muriel ci sono, attesa per Romero e dubbi per Palomino

Parte la competizione sudamericana, tre atalantini quasi certamente coinvolti, mentre per il tucumano è più no che sì

Copa America: Zapata e Muriel ci sono, attesa per Romero e dubbi per Palomino
Atalanta 11 Giugno 2021 ore 08:30

di Fabio Gennari

Duvan Zapata e Luis Muriel sono stati convocati dalla Colombia per la Copa America che inizia domenica 13 giugno in Brasile. Per quanto riguarda gli argentini, invece, manca ancora la chiamata ufficiale, ma la sensazione è che Cristian Romero (nonostante il problema muscolare accusato durante la sfida con la Colombia di qualche giorno fa) sarà della contesa, mentre qualche dubbio in più resta per José Luis Palomino, che non ha invece grandi certezze dopo la doppia esclusione dalle gare di qualificazione ai Mondiali in Qatar 2022.

È questo lo scenario attuale che coinvolge i nerazzurri sudamericani ancora impegnati in gare ufficiali, dunque. La Colombia sarà impegnata contro l'Ecuador nella notte tra domenica e lunedì (ore 2), poi giocherà giovedì 17 giugno (ore 23) e infine contro il Perù nella notte tra domenica 20 e lunedì 21 giugno (ore 2): tre impegni nel giro di una settimana in qui Zapata e Muriel saranno certamente in campo con ampio minutaggio, per una squadra che cerca prestazioni e risultati importanti e dopo qualche difficoltà nelle prime partite di qualificazione ai Mondiali.

Passando all'Argentina, Romero è alle prese con un fastidio muscolare che non dovrebbe però essere particolarmente grave. Dal Sudamerica arrivano conferme che potrebbe saltare la gara d'esordio contro il Cile di lunedì 14 giugno (ore 23), mentre contro l'Uruguay (sabato 19 giugno, ore 2) e poi contro il Paraguay (martedì 22 giugno, ore 2) si chiuderà un girone di qualificazione che non dovrebbe vedere tra i protagonisti Palomino, chiamato per la prima volta da Scaloni ma non ancora sceso in campo.

Per Gasperini sarà molto importante monitorare le prestazioni e gli impegni di argentini e colombiani, il ritiro della prima squadra orobica è previsto intorno alla metà di luglio e visto che manca circa un mese abbondante e che le vacanze dei giocatori impegnati sono di tre settimane e partiranno alla fine degli impegni ufficiali, è probabile un rientro a Zingonia leggermente differito rispetto ai compagni.