Verso Italia-Austria

Euro2020, è il giorno di Italia-Austria: Toloi e Pessina sono pronti, difficile giochino titolari

Torna in campo stasera la nazionale italiana. Si giocano gli ottavi di finale e la gara sarà ad eliminazione diretta: in palio il quarto contro una tra Portogallo e Belgio

Euro2020, è il giorno di Italia-Austria: Toloi e Pessina sono pronti, difficile giochino titolari
Atalanta 26 Giugno 2021 ore 06:30

di Fabio Gennari

Iniziano le gare a eliminazione diretta agli Europei in corso di svolgimento in giro per il continente e questa sera, a Wembley, l'Italia di Roberto Mancini affronterà l'Austria alla ricerca del pass per i quarti di finale. Avversario di turno sarà l'Austria: guidati dal promesso sposo del Bologna Arnautovic i biancorossi cercheranno di superare lo scoglio azzurro in una gara che si preannuncia complicata, ma in cui l'Italia parte nettamente favorita.

Il percorso della squadra di Mancini finora è stato netto. Con 3 vittorie in altrettante gare disputate Immobile e compagni hanno superato Turchia, Svizzera e Galles senza subire nemmeno una rete e andando a segno ben 7 volte. Le partite della fase a gironi si sono sempre giocate a Roma; per l'Italia quella di oggi è la prima sfida lontano da "casa" e si giocherà nel mitico impianto londinese di Wembley: il campo non è in perfette condizioni, tanto è vero che la rifinitura è stata svolta a Coverciano su indicazione della Uefa.

Nella formazione che sceglierà il tecnico marchigiano non dovrebbe esserci posto per nessuno tra Toloi e Pessina: l'italo-brasiliano per la verità è in leggero ballottaggio con Di Lorenzo del Napoli ma alla fine dovrebbe sedere in panchina. Anche per il centrocampista cresciuto nel Milan, nonostante la bella prestazione (con gol) di Italia-Galles, ci sarà inizialmente posto solo tra le alternative a disposizione: tutti e due, comunque, per Mancini sono solide garanzie.

L'Italia questa sera si gioca l'accesso al turno successivo che sarà giocato venerdì 2 luglio a Monaco di Baviera contro la vincente di Portogallo-Belgio. Senza dubbio la prossima (eventuale) gara avrà un coefficiente di difficoltà più alto ma è bene ragionare sempre un passo per volta. Particolare importante: Mancini contro l'Austria ha la possibilità di arrivare a 31 partite senza sconfitte e addirittura 11 senza subire gol. Dettagli, certo, ma solo per le grandi squadre.