Atalanta
Le pagelle

Freuler il migliore, Gollini senza voto (nonostante i due gol) ma la squadra è parsa svuotata

Gara al piccolo trotto, pochi acuti e alcune prestazioni leggermente sottotono rispetto a tante altre volte. Il migliore è lo svizzero

Freuler il migliore, Gollini senza voto (nonostante i due gol) ma la squadra è parsa svuotata
Atalanta 23 Maggio 2021 ore 23:07

di Fabio Gennari

Gara senza troppi squilli, nella ripresa la Dea spinge un po' di più ma il migliore non diventa un attaccante anche perché si chiude a zero gol. Il più bravo rimane Freuler, Gollini esce senza una parata degna di questo nome e per il resto tutti voti normali.

Gollini sv: primo tempo soporifero senza nessuna conclusione, sul rigore di Kessie non si tuffa, ma l’ivoriano angola benissimo e lui non può nulla. Nella ripresa Leao lo supera con un tocco sotto ma la palla finisce sul palo, chiude con il rigore del 2-0 che lo spiazza.

Toloi 6: controlla bene la zona fino al riposo, anche nella ripresa non ha grandi problemi e cerca pure di sostenere l’azione con buona continuità. (87’ Palomino sv)

Romero 6: gioca praticamente senza avversario, spesso lo si vede dalle parti di Zapata ed è certamente una novità rispetto a tante altre occasioni, nella ripresa è più vicino a Leao, che lo beffa solo una volta (e prende il palo).

Djimsiti 6: incrocia spesso la zona di Leao e non si fa quasi mai sorprendere fino all’intervallo, nella ripresa è più libero e cerca pure di spingersi in avanti.

Maehle 5: ingenuo al 42’ quando entra in scivolata su Hernandez che era già in controllo di Romero, episodio grave perché sblocca una gara fino a quel momento soporifera. (79’ Pasalic sv)

Freuler 7: gigantesco nella prima parte di gara, è ancora una volta il più bravo di tutti e si merita di chiudere da migliore in campo il campionato. (87’ Miranchuk sv)

De Roon 4,5: gara normale chiusa da un’espulsione certamente da evitare che lo costringerà a saltare probabilmente alcune partite in avvio della prossima stagione. Peccato.

Gosens 6: meno prorompente di altre volte nel primo tempo, migliora nella ripresa e alla fine è sufficiente.

Pessina 5,5: primo tempo timido e senza grandi giocate, resta negli spogliatoi all’intervallo e la scelta di Gasperini è giusta nel tentativo di rimettere in piedi la gara. (46’ Muriel 6: ci prova con un paio di belle iniziative e sfiora pure il pari)

Malinovskyi 5,5: primo tempo senza nessuna azione degna di nota, sembra assente, ma al 57’ si accende per la prima volta con un bell’assist a Zapata che sfiora il pareggio. Resta l’unica fiammata della sua partita.

Zapata 6: prima conclusione al 57’ con palla che finisce sul fondo di un soffio, lotta fino alla fine ma non riesce a trovare la via del gol.

All. Gasperini 6,5: la squadra è parsa svuotata dopo la gara di Coppa Italia, passaggio a vuoto assolutamente comprensibile che non sposta minimamente le valutazioni di una stagione che resta stellare.