Menu
Cerca
Le parole del mister

Il video della conferenza stampa di Gasperini (che recupera Gosens) prima del Midtjylland

Alla vigilia della sfida contro i danesi, fanalino di coda del girone, il tecnico della Dea non fa calcoli e pensa solo ai prossimi 90 minuti. Con lui anche Djimsiti

Atalanta 30 Novembre 2020 ore 14:59

di Fabio Gennari

«Dobbiamo pensare alla nostra gara e basta, potrebbe anche vincere l'Ajax in casa del Liverpool. Quindi niente calcoli. Speriamo di arrivare all’ultima con due risultati a disposizione, ma anche questa opzione non sarà decisiva per la qualificazione: si deve comunque giocare l’ultima ad Amsterdam. Pensiamo solo alla nostra gara e diamo il meglio domani, al resto pensiamo dopo». Gian Piero Gasperini, alla vigilia della penultima partita di Champions League con il Midtjylland, non vuol fare troppi calcoli.

Contro i campioni di Danimarca («Affrontiamo una squadra che comunque ha vinto il campionato e ha dato del filo da torcere a tutti», ha dichiarato alla vigilia), l'allenatore nerazzurro dovrà ancora fare a meno di Pasalic, Malinovskyi e Miranchuk, oltre che di Gollini, ma potrà contare su Gosens («È recuperato») e si giocherà insieme ai suoi ragazzi una qualificazione molto diversa rispetto all'anno passato.

«Rispetto all'anno scorso, in Europa siamo più avanti. Abbiamo già la certezza di giocare una coppa anche a febbraio, possiamo qualificarci in Champions League e sarebbe un grande risultato visto anche il girone. Già questo è motivo di soddisfazione, giochiamo con il Midtjylland e poi penseremo ad Amsterdam». Certo, per battere i danesi serve tornare subito al gol. «Siamo migliorati sotto certi aspetti - conclude il tecnico -, siamo più compatti e concediamo poco. Stranamente ci è mancata un po’ di freschezza in zona gol. Li serve sempre stare al meglio, però abbiamo creato molto ed è difficile trovare una spiegazione: abbiamo fatto fatica nelle ultime 2 gare di campionato. È una situazione momentanea, guardiamo avanti e pedaliamo, come ha detto il Papu».