Inter-Atalanta 1-1: le parole del mister

Gasperini amareggiato e arrabbiato: «Col Var certi errori non dovrebbero esserci, non capisco»

«Nella ripresa abbiamo dominato, peccato il rigore sbagliato. Il fallo su Toloi? Tutti vedono, il sistema tecnologico no. Così non va bene»

Gasperini amareggiato e arrabbiato: «Col Var certi errori non dovrebbero esserci, non capisco»
12 Gennaio 2020 ore 00:12

Il volto è corrucciato, nonostante una grande prestazione in campo della squadra capolista in Serie A. Gasp non è contento: la sua Atalanta meritava la vittoria a San Siro. Invece è finita 1-1, anche perché all’88’ Muriel ha sbagliato il rigore del possibile successo. «In questi anni abbiamo sbagliato tantissimi rigori –  dichiara il tecnico nel post partita -. Stasera però è stato anche molto bravo Handanovic. Peccato, perché sarebbe stata una vittoria tutto sommato meritata. Abbiamo perso una grande occasione».

Oltre che l’amarezza per la vittoria sfumata, però, c’è anche la rabbia per quel rigore, netto, non assegnato nel primo tempo per il fallo di Lautaro su Toloi. E, come da suo stile, Gasp non usa mezze parole per commentare l’episodio: «Non ho capito perché non è stato dato. Mi dispiace, sono errori gravi questi. Errori del genere in situazioni così non dovrebbero esserci. Sono cose che tolgono valore a uno strumento come il Var. Il Var su questi casi clamorosi dovrebbe intervenire. È incomprensibile. Lo vedono tutti e il Var non lo vede».

Gasp ritrova un po’ il sorriso quando parla della prestazione dei suoi: «Raramente ho visto l’Inter quest’anno subire come stasera. Nel primo tempo abbiamo preso gol subito, abbiamo faticato un po’, ma nella ripresa abbiamo dominato». Un elogio particolare ai difensori, «bravi a tenere e chiudere gli spazi ai loro attaccanti», e un applauso anche al Papu e a Ilicic: «Nella ripresa sono cresciuti e ne ha tratto giovamento tutta la squadra». Infine,un appunto sulla prestazione di Zapata, ancora non al top: «A inizio stagione ha fatto partite pazzesche, per noi era fondamentale. Se torna a essere quel giocatore, noi saremo sicuramente più forti. Ora deve giocare per ritrovare la condizione. Era un test di cui aveva bisogno, per stasera va bene così».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia