Le trattative

Il borsino del mercato: Piccini è il terzo acquisto, Reca rimane, manca solo la punta

Dopo Miranchuk e Romero, ecco l'esterno italiano del Valencia, che arriva in prestito gratuito con diritto di riscatto a tre milioni

Il borsino del mercato: Piccini è il terzo acquisto, Reca rimane, manca solo la punta
08 Settembre 2020 ore 23:13

di Fabio Gennari

L’ingaggio di Cristiano Piccini dal Valencia ha sorpreso un po’ tutti. Sembrava uno dei tanti nomi sul taccuino di Sartori e invece si è rivelato quello buono: con Karsdorp ci sono stati problemi sia d’ingaggio che per la formula (andrà al Genoa), per Zappacosta i discorsi erano avviati ma non si sono concretizzati. Alla fine si è puntato forte su Piccini, con approfondite visite mediche (superate) e un parere positivo di mister Gasperini, che è stato decisivo. Il giocatore arriva in prestito con diritto di riscatto fissato a tre milioni. L’Atalanta lo abbraccerà ufficialmente oggi (9 settembre, prevista la firma) e il ragazzo si metterà poi a disposizione del tecnico: l’intervento alla rotula dell’agosto 2019 e la recente rimozione della placca (maggio 2020) sono ormai alle spalle.

Sulla sinistra, le ultime indicazioni confermano come il vice Gosens possa davvero essere Arkadiusz Reca: l’esterno polacco che nell’ultima stagione ha giocato alla Spal si sta allenando a Zingonia e pare che possa davvero fermarsi a Bergamo. A questo punto, l’ultimo tassello da sistemare sembra quello dell’attaccante. Dall’Olanda continuano a rimbalzare voci che vogliono Sam Lammers (PSV Eindhoven) molto vicino alla Dea. Ci sarebbe già un accordo tra l’Atalanta e il giocatore, la valutazione è di circa 7 milioni e nei prossimi giorni potrebbe arrivare l’accelerata decisiva.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia