Atalanta
Il personaggio

Ilicic sta giocando con grande continuità: per l'Atalanta questa è una grande notizia

Recentemente, l'impiego dello sloveno è stato costante e la squadra ne ha tratto beneficio: se sta bene, Gasp ci punta forte

Ilicic sta giocando con grande continuità: per l'Atalanta questa è una grande notizia
Atalanta 18 Novembre 2021 ore 09:33

di Fabio Gennari

A parte la trasferta di Cagliari, gara che lo ha visto entrare in campo nella ripresa, nelle ultime settimane Josip Ilicic ha trovato spazio con grande continuità sia in Serie A che in Champions League, oltre che con la Nazionale. Per un giocatore come lui, classe 1988, questo tipo di continuità è davvero importante perché certifica la tenuta atletica di un ragazzo che negli ultimi due anni ha avuto diversi problemi (fisici e personali) ma che ora sta giocando da protagonista.

Per Gasperini un elemento come Ilicic è preziosissimo, in estate sembrava che dovesse lasciare Bergamo e invece è rimasto all'Atalanta trovando spazio, segnando gol e confermandosi un valore aggiunto nonostante qualche primavera di più sulle spalle. Da qui a fine anno ci saranno nove partite in 32 giorni, un impegno tosto anche dal punto di vista fisico, ma ormai il ragazzo ha imparato a gestirsi al meglio e lo stesso tecnico di Grugliasco ha dimostrato di applicare un approccio molto semplice: se il numero 72 sta bene, gioca. Se c'è bisogno di riposare, ne entra un altro.

Una delle caratteristiche più importanti di Ilicic è ovviamente legata alla sfera tecnica, ma anche sul piano tattico con lui in campo la squadra può giocare in modi diversi. Sulla fascia destra, zona di competenza del numero 72 quando viene schierato nel 3-4-1-2, la catena con Zappacosta (in attesa del rientro anche di Hateboer) funziona molto bene e di palloni in area ne arrivano parecchi. Nella gara di Empoli, dove Ilicic ha segnato doppietta sbagliando pure un rigore, è stato invece lo sloveno a prendersi tutta la scena, con poche sovrapposizioni e molti tagli verso la porta.

Quando viene chiamato con la Slovenia una maglia da titolare non gliela toglie nessuno, sul piano fisico questa situazione può affaticarlo ma chi lo osserva da vicino a Zingonia spesso vede un Ilicic molto carico al ritorno dagli impegni in giro per l'Europa e anche l'Atalanta spera di poterlo "sfruttare" al massimo, in attesa di capire se nel mercato di gennaio ci sarà davvero un nuovo innesto al suo posto: Miranchuk, erede designato, ha deluso e quasi certamente saluterà.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter