Atalanta
Il personaggio

Koopmeiners è l'ennesima scommessa vinta, un giocatore totale dai grandi numeri

La prestazione di Udine meritava un voto più alto: il 7 olandese ha fatto grandi cose e basta approfondire un po' i numeri per capirlo

Koopmeiners è l'ennesima scommessa vinta, un giocatore totale dai grandi numeri
Atalanta 10 Gennaio 2022 ore 09:25

di Fabio Gennari

Dentro una partita come quella di Udine, il rischio di sottovalutare la sua prestazione senza approfondire i numeri era alto. E anche nelle pagelle, giusto ammetterlo, il 6,5 che abbiamo assegnato è un po' stretto. Come minimo, la valutazione di Teun Koopmeiners doveva essere più alta di almeno un voto: sarebbe diventato il migliore in campo. Già, perché dentro una partita ci sono prestazioni "da vetrina" e altre che invece si muovono nell'ombra, la tara dei numeri ti aiuta a capire meglio e a distanza di qualche ora non si può prescindere dal fare tanti applausi al numero 7 atalantino.

Nell'ordine, dati della Lega alla mano: primo per palle giocate (109), passaggi riusciti (80), passaggi sulla trequarti avversaria completati (17) in 94' minuti giocati sempre spingendo sull'acceleratore: dal controllo chilometrico che viene fatto in ogni partita, Koopmeiners ha macinato 11,806 km durante la gara della Dacia Arena ed è risultato il migliore dell'Atalanta, ma anche della partita. Quantità e qualità, un piede gentile e l'intelligenza tattica che gli permette di lavorare molto bene anche sulle linee di passaggio degli avversari recuperando sempre posizione e pallone.

Una delle doti migliori dell'olandese è che anche cambiando il suo partner in mezzo al campo non si nota nessuna differenza. Viste le qualità, evidenti, in questa seconda parte di stagione è lecito attendersi una presenza in campo sempre più continua in una rotazione davvero completa con de Roon e Freuler: Gasperini lo dice sempre, questa squadra ha tanti titolari e anche in una zona di campo dove non si pensava potesse esserci nessuna discussione sugli intoccabili, adesso sono in tre per due posti. Tutti di alto livello, con caratteristiche diverse ma molto utili alla causa della Dea.