Atalanta
Palla ai bomber

La qualificazione passa dall'attacco: bisogna far gol (in Europa siamo già a quota 20)

I numeri nelle gare europee sono decisamente buoni e sarà importante confermarsi anche contro il Bayer, che ha assenze pesanti

La qualificazione passa dall'attacco: bisogna far gol (in Europa siamo già a quota 20)
Atalanta 16 Marzo 2022 ore 09:00

di Fabio Gennari

A Leverkusen bisogna fare gol. Sembra scontato, ma è l'unico modo per tenere sempre tra le mani il pallino della qualificazione. L'Atalanta scenderà in campo domani sera in Germania forte del 3-2 conquistato nella gara di andata di giovedì scorso a Bergamo, il Bayer ha la necessità di vincere con due gol di scarto per evitare i supplementari ma la Dea, in questa stagione, ha sempre fatto vedere ottime cose in attacco. Considerando le nove partite tra Champions ed Europa League c'è davvero da essere fiduciosi.

Contro Villarreal, Manchester United, Young Boys nella competizione regina, oltre a Olympiakos e Bayer Leverkusen, i bergamaschi hanno segnato ben 20 gol in nove partite, di cui 10 sono stati realizzati nelle cinque trasferte fin qui affrontate. La media, lontano da Bergamo, è di due gol a partita: ripetersi significherebbe conquistare quasi sicuramente un posto tra le otto migliori squadre di Europa League. Per riuscire a fare nuovamente gol a una difesa oggettivamente non impenetrabile come quella del Leverkusen servirà senza dubbio una prestazione di alto livello da parte di tutta la squadra, ma sono soprattutto gli attaccanti a dover dare delle risposte.

Luis Muriel nella sfida di settimana scorsa ha segnato una doppietta, prima di sfiorare il tris con una deviazione dal cuore dell'area piccola messa incredibilmente in angolo dal portiere delle aspirine, Hradeckyi. In coppia con Ruslan Malinovskyi le cose sono andate davvero molto bene: l'ucraino ha segnato il punto dell'1-1 prima di fornire due assist al compagno per il 2-1 e il 3-1. La gara complessivamente è stata molto buona e la speranza è che anche domani per il numero 18 dei nerazzurri ci sia la possibilità di celebrare un gol importante rivolgendo il pensiero, commosso, ai connazionali che stanno combattendo per difendere il suo Paese dall'offensiva russa.

L'altro giocatore molto atteso in zona gol è Jeremie Boga. L'ex Sassuolo finora ha segnato solo in Coppa Italia contro la Fiorentina, un gol bello e importante che però è rimasto l'unico di questa prima parte dell'esperienza in maglia nerazzurra. I gol di Boga servono eccome all'Atalanta in questa fase della stagione, Zapata potrebbe tornare per l'ultima parte di stagione e nel frattempo serve che tutti facciano qualcosa in più. La squadra di Gasperini ha finora segnato 75 reti in 39 partite ufficiali, la possibilità di avvicinarsi ancora a 100 è concreta ma servirà aumentare un po' i giri del motore dalla cintola in su.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter