Atalanta
Il nuovo che avanza

La sfida di Okoli: si è guadagnato la A con i grigiorossi e ora sogna la consacrazione

Uno degli ex della sfida di domenica è il difensore con la maglia numero 5, Gasperini potrebbe anche schierarlo dall'inizio

La sfida di Okoli: si è guadagnato la A con i grigiorossi e ora sogna la consacrazione
Atalanta Bergamo, 09 Settembre 2022 ore 09:50

di Fabio Gennari

Nella cavalcata della passata stagione che ha regalato la promozione in A della Cremonese c'erano due protagonisti provenienti dal vivaio atalantino. Uno di questi, il portiere Marco Carnesecchi, è tornato in prestito nella città del violino e del torrone e aspetta di recuperare al cento per cento dal problema alla spalla che lo ha colpito in estate, mentre l'altro, Caleb Okoli, si sta costruendo un posto di tutto rispetto nella rosa atalantina. Anzi, la sensazione è che possa diventare presto un titolarissimo.

Okoli è un classe 2001, italiano e con un passato nelle giovanili della Dea. Un po' come tutti i ragazzi che crescono a Zingonia, il passaggio tra i professionisti delle categorie minori è la palestra del calcio che conta che ha dovuto attraversare con Spal e Cremonese, che sono state preziose per crescere. Tornato alla base quest'estate, Gasperini ha da subito fatto capire che su di lui ci punta molto e anche se le prime prestazioni non sono state segnate da grande continuità (ha fatto molto bene a Verona ma non ha convinto fino in fondo con il Torino) è chiaro che siamo di fronte a un prospetto di qualità.

Fisicamente straripante, Okoli può rappresentare davvero una certezza per l'Atalanta e la sua crescita passa dal lavoro quotidiano. Non è ancora chiaro se domenica possa o meno giocare da titolare, a Monza per la prima volta in stagione non è entrato in campo ma le quattro presenze nelle prime quattro giornate (sia da titolare che da subentrante) hanno fatto capire che nelle rotazioni, anche per via delle assenze di Palomino e Djimsiti, viene tenuto in grande considerazione. È pronto. Ora si tratta solo di crescere senza pressioni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter