Atalanta
Il personaggio

Le voci sul Monza, Gasperini e le cento presenze: quale futuro per Pessina?

Va o resta? Il futuro del centrocampista è tutto da scrivere e dipende da tanti fattori. In primis, le valutazioni del mister

Le voci sul Monza, Gasperini e le cento presenze: quale futuro per Pessina?
Atalanta 01 Luglio 2022 ore 09:30

di Fabio Gennari

«Mi piacerebbe assolutamente riaverlo, io sono legato a lui. Conosco anche la sua famiglia, è nato a Monza e cresciuto lì, poi l’ho preso al Milan nel 2015 ed è stato venduto all’Atalanta, sarebbe bello tornasse a Monza da capitano». Le parole sono di Adriano Galliani, amministratore delegato dei brianzoli, e il soggetto di cui si parla è Matteo Pessina. Il classe 1997 dell'Atalanta non è in scadenza di contratto (nemmeno tra un anno), la sua posizione è quindi solida da quel punto di vista, ma bisogna fare una valutazione tecnica sul suo futuro in rosa.

Gasperini nella passata stagione lo ha mandato in campo 37 volte in 52 partite, qualche problema fisico di troppo (con ricaduta muscolare) lo ha condizionato, ma complessivamente il tecnico ha dimostrato di tenerlo in considerazione anche quando in pochi se lo aspettavano in campo. A Lipsia, nella gara di andata contro i tedeschi, la presenza di Pessina e Pasalic alle spalle di Muriel permise alla Dea di giocare un ottimo primo tempo e di portarsi anche in vantaggio. Il numero 32 degli orobici ha firmato anche l'unica vittoria in Champions League della passata stagione in casa contro lo Young Boys.

Sul fronte mercato, detto che l'effettiva volontà dell'Atalanta di cederlo è tutta da verificare, c'è anche la questione del cinquanta per cento di quanto sarà incassato da girare al Milan. Questa clausola, stando alle informazioni che sono circolate nei mesi scorsi, è valida fino al raggiungimento delle cento presenze con la maglia nerazzurra. A meno di altri accordi nel frattempo maturati e definiti tra nerazzurri e rossoneri che annullano questo vincolo, non sarà possibile per Pessina raggiungere quella quota entro la fine del mercato: attualmente è a 96, la quarta giornata con il Torino è stata fissata ieri dopo la fine del mercato (1 settembre ore 20.45).

L'atteggiamento della società, comunque, lascia ipotizzare che la questione delle presenze non rappresenti un problema. Con Galliani i rapporti sono ottimi, Luca Percassi e il numero 2 dei brianzoli sono stati a cena anche la settimana scorsa e tutte le piste vanno seguite. Gli scenari possibili sono diversi, i primi giorni di ritiro saranno utili anche per approfondire con Gasperini e i diretti interessati la questione delle cessioni e una soluzione sarà trovata.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter